Con Enel tutta l’Italia sta diventando smart

Pubblicata il: 2012-02-24

Il convegno dell’Associazione nazionale dei comuni italiani, dedicato alle Smart Cities. Enel, a partire dal contatore elettronico, sta portando in tutto il Paese le reti intelligenti che uniscono tecnologia, efficienza e innovazione dei servizi

Con Enel tutta l’Italia sta diventando smart

L’Italia sta diventando smart grazie ai 32 milioni di contatori elettronici installati nelle case dei suoi cittadini. Ad affermarlo Anna Brogi, responsabile Qualità, sicurezza e ambiente di Enel, davanti alla platea di sindaci raccolti il 23 febbraio a Torino per il convegno nazionale dell’Associazione nazionale comuni italiani (Anci).

Terminali della rete elettrica intelligente telegestita da Enel su tutto il territorio nazionale, i contatori elettronici rappresentano il primo passo, già compiuto, per la realizzazione delle smart cities, le città intelligenti che uniscono tecnologia, efficienza energetica e innovazione dei servizi per  migliorare la vita nei centri urbani e rendere la quotidianità dei cittadini sempre più a misura d’uomo.

Ai primi cittadini, assessori e rappresentanti delle istituzioni locali intervenuti all’appuntamento di Torino, intitolato “Le Smart cities dell’Anci”, Anna Brogi ha ricordato che “la nostra è la rete elettrica intelligente più grande del mondo ed è presente in tutte le città. Per questa ragione abbiamo in cantiere progetti che possono migliorare qualità della vita e allo stesso tempo, ridurre gli sprechi”

Grazie ai contatori elettronici e alle infrastrutture smart già operanti sul territorio nazionale oggi Enel è in grado di gestire flussi energetici provenienti dalle fonti rinnovabili e in futuro, mediante la cosiddetta active demand, ogni singolo cittadino sarà in grado di programmare consumi e carichi elettrici scegliendo il tipo di energia da usare, consumando meglio e pagando meno.

Ma smart grids significa una nuova modalità di immaginare e vivere che interessa tutta la città perché la “rivoluzione intelligente” coinvolge oltre ai consumi privati anche servizi, illuminazione pubblica e mobilità.

Come ha infatti ricordato Brogi, la smart grid di Enel “è un’infrastruttura necessaria per lo sviluppo della mobilità elettrica”, perché permette di collegare con facilità ed efficacia le colonnine per la ricarica delle auto elettriche. Ma è anche una rete che offre possibilità che vanno oltre il servizio elettrico. Attraverso il sistema di telegestione dell’illuminazione pubblica potranno essere a esempio veicolati anche altri flussi di altri dati, come quelli degli impianti di sorveglianza sparsi per le città.

Le città consumano mediamente tra il 60% e l’80% dell’energia globale
, sono le principali responsabili delle emissioni di gas clima alteranti e sono destinate a crescere ancora nei prossimi decenni arrivando - queste le stime al 2020 - a raccogliere tra il 50% e il 59% della popolazione mondiale. Per questi dati di fatto, rendere le città centri urbani intelligenti diventa la chiave di volta per costruire un futuro sostenibile per tutto il Pianeta. “La sfida per l’abbattimento delle emissioni di anidride carbonica nei prossimi anni si farà nelle città - ha sottolineato a questo proposito Brogi - e la nostra rete è' una base su cui lavorare per le amministrazioni cittadine”.

Strumenti

  • Condividi
  • Delicious
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Technorati
  • Oknotizie
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Stumbleupon
 

Le rinnovabili

Fotovoltaico

Fotovoltaico

Il fotovoltaico consente di trasformare l'energia associata alla radiazione solare in energia elettrica

Fotovoltaico

Eolico

Un impianto eolico è costituito da un insieme di aerogeneratori distribuiti sul territorio e connessi con un cavidotto interrato

Fotovoltaico

Idroelettrico

L’acqua è una fonte di energia pulita e rinnovabile e riveste un ruolo di assoluto primo piano dal punto di vista economico e ambientale

Geotermico

Geotermico

Fonte naturale di energia pulita, la geotermia rappresenta una risorsa rinnovabile e inesauribile nel tempo

Biomasse

Biomasse

Le sostanze di origine biologica rappresentano una promettente fonte di energia rinnovabile per la produzione di energia elettrica, calore e biocarburanti

Smart Grids

Smart Grids

Le reti intelligenti coniugano l’utilizzo di tecnologie tradizionali con soluzioni digitali innovative. E grazie a uno scambio di informazioni più efficace la gestione della rete elettrica diventa più flessibile

CO2 Neutral