Illuminazione urbana: il caso esemplare di Rimini

Pubblicata il: 2012-09-21

Avviato da Enel Sole a Rimini uno dei più importanti e innovativi progetti Europei nel settore dell’illuminazione pubblica, che sarà resa  più efficiente e confortevole, con forti risparmi per il Comune

Illuminazione urbana: il caso esemplare di Rimini

Nuova luce su Rimini dal 1° settembre. La città simbolo della riviera adriatica si è dotata infatti di un sistema di illuminazione pubblica più confortevole ed efficiente, che darà luogo ad una sensibile riduzione dei consumi elettrici e dell’inquinamento ambientale.

Un risultato importante assicurato da Enel Sole- società leader nel settore dell’illuminazione pubblica e artistica: gestisce impianti in circa 4.000 Comuni italiani -  con l’adesione del comune alla Convenzione Consip “servizio luce 2”, di cui Enel Sole è aggiudicataria di 3 lotti comprendenti 11 Regioni, tra cui l’Emilia Romagna.

L’intervento ha  interessato oltre 28.000 punti luce e 900 semafori, valorizzando in particolare il centro storico e i siti monumentali.

Grazie all’innovativa tecnologia LED di Enel Sole, Rimini risparmieràcirca 6 milioni di kWh l’anno, “l’equivalente del consumo – ha sottolineato Danilo Fucili, responsabile di Enel Sole per la macroarea Nord-Est – di località come Riccione, Gabicce, Misano e Cattolica”.

Nel caso dei 900 semafori, per esempio, la tecnologia LED consentirà un risparmio di energia dell’88%, mentre il sistema di telecontrollo “punto per punto” installato da Enel Sole permetterà la regolazione ottimale in remoto di ciascun punto luce, fornendo indicazioni in tempo reale sull’eventuale malfunzionamento di ogni singolo lampione.

Dunque una innovazione profonda, tra le maggiori del genere in Europa, che prevede investimenti da parte di Enel Sole di 5 milioni di euro, a fronte dei quali il comune di Rimini risparmierà circa1 milione di euro all’anno, in parte reinvestito per ulteriori miglioramenti delle infrastrutture cittadine. In questo modo – ha osservato Fucili – “si darà luogo a un investimento complessivo di circa 10 milioni di euro, con benefici che ricadranno direttamente sul territorio e sulle imprese locali e che favoriranno nuova occupazione”.

Strumenti

  • Condividi
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
 

Smart Grids

Smart Grids

Le reti intelligenti coniugano l’utilizzo di tecnologie tradizionali con soluzioni digitali innovative. E grazie a uno scambio di informazioni più efficace la gestione della rete elettrica diventa più flessibile

CO2 Neutral