Ricerca

Apri

Da

A

Regione

A Castel Bolognese nasce la Comunità "La Pietra" per il sostegno dei nuclei mamma-bambino in difficoltà

26/11/2010

Comunicato Stampa

¿ Parte del progetto di solidarietà “Casa Dolce Casa - Mamme Bimbi Futuro” ideato da Fondazione UMANA MENTE, Enel Cuore Onlus e Fondazione Adecco per le pari opportunità. ¿ La nuova comunità gestita dall’Associazione San Giuseppe e Santa Rita onlus, offre 4 nuclei per madre-bambino e uno dedicato ad una gestante

E’ stata inaugurata oggi a Castel Bolognese, in Provincia di Ravenna, la comunità "La Pietra", una struttura residenziale destinata a mamme e bambini in difficoltà.
La comunità è stata realizzata grazie al contributo della Fondazione UMANA MENTE del Gruppo Allianz e di Enel Cuore Onlus nell’ambito di un piano di interventi denominato “Casa dolce Casa - Mamme Bimbi Futuro” che prevede la realizzazione in Italia di 8 comunità residenziali per nuclei mamma-bambino in difficoltà.
La comunità “La Pietra” sarà gestita dall’Associazione S. Giuseppe e S. Rita, attiva già da diversi anni sul territorio con l’omonima Comunità dal cui ampliamento sono stati ricavati i nuovi locali adibiti ad un’area per l’ospitalità residenziale e diurna di gestanti o mamme con figli in età prescolare in situazioni di disagio psicosociale. La struttura, di 339 mq, è dislocata su due piani e dispone anche di circa 4.000 mq di giardino. L’ospitalità delle donne avviene al primo piano con 5 stanze da letto (di cui 4 per nuclei madre-bambino e 1 per una gestante) un soggiorno, una cucina, un guardaroba. La vita comunitaria si svolgerà al piano terra (salone, sala giochi, sala studio, angolo cottura, stireria-lavanderia). Lo spazio permetterà di accogliere altri nuclei mamma-bambino oltre ai 5 inseriti in forma residenziale, offrendo attività di studio e ricreative nelle ore diurne e serali.
L'intento della comunità “La Pietra” è quello di creare un ambiente idoneo per chi si trovi in difficoltà nell’affrontare la propria maternità-genitorialità offrendo un sostegno alla relazione madre-bambino e un aiuto nel percorso di motivazione personale. La Comunità intende inoltre prevenire il possibile abbandono o allontanamento dei figli e aiutare il nucleo ad avviare un progetto di vita in autonomia.
La comunità di Castel Bolognese è il primo intervento in Emilia-Romagna nell’ambito del progetto nazionale "Casa Dolce Casa - Mamme Bimbi Futuro", una partnership tra Fondazione UMANA MENTE e l'Associazione Enel Cuore ONLUS e alla quale collabora Fondazione Adecco per le pari opportunità, volta a sostenere, sul territorio nazionale, lo start-up di interventi a favore di nuclei mamma-bambino, attraverso l’apporto di risorse e servizi secondo le specificità e competenze dei diversi enti d’erogazione. Il supporto di Fondazione Adecco, riguardante direttamente gli utenti e gli operatori della comunità, verrà eventualmente valutato dopo i primi invii da parte dei Servizi Sociali.
Fondazione UMANA MENTE del Gruppo Allianz UMANA MENTE è la fondazione del Gruppo Allianz nata nel 2001. UMANA MENTE investe nell’ambito socio - assistenziale e offre inoltre un rapporto gestionale di supporto agli enti non profit con cui collabora attraverso un modello operativo strutturato e funzionale caratterizzato da un significativo iter valutativo e da una forte azione di monitoraggio dei progetti supportati. UMANA MENTE dalla sua nascita ad oggi ha dato sostegno a più di 33.000 persone in stato di difficoltà su tutto il territorio nazionale. Contatti: Corso Italia, 23 20122 Milano Tel. (+39) 02 72162669 - Fax. (+39) 02 72162793 info@umana-mente.it - www.umana-mente.it. Enel Cuore Onlus Enel Cuore è la Onlus di Enel nata nel 2004 con lo scopo di dar vita a iniziative di solidarietà sociale in Italia e all’estero. Gli interventi che promuove l’Associazione in partnership con altre associazioni, organizzazioni non governative, istituzioni e con il mondo del volontariato, hanno un carattere tangibile, concreto, misurabile e si inquadrano in aree specifiche quali: l'assistenza sociale e socio-sanitaria, l’accoglienza dei soggetti svantaggiati, in particolare i bambini e gli anziani; l’educazione, attraverso la costruzione di scuole e centri di formazione nei paesi in via di sviluppo. Un'attenzione speciale va alle persone disabili, a favore delle quali ....

 
 

Strumenti

  • Condividi
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
 

Smart Grids

Smart Grids

Le reti intelligenti coniugano l’utilizzo di tecnologie tradizionali con soluzioni digitali innovative. E grazie a uno scambio di informazioni più efficace la gestione della rete elettrica diventa più flessibile

Siamo spiacenti, si è verificato un errore.
CO2 Neutral