Ricerca

Apri

Da

A

Regione

ENEL: NEL 2011 CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA SICILIANA OLTRE 11.500 NUOVI IMPIANTI DI PRODUZIONE DA FONTI RINNOVABILI (+148%)

18/01/2012

Comunicato Stampa

¿ Oltre 700 megawatt (MW) la potenza complessiva dei nuovi impianti connessi nel 2011 ¿ Per i produttori è ora disponibile anche un portale che agevola l’iter per la gestione di una nuova istanza di connessione e che consente di conoscere in tempo reale lo stato di avanzamento della propria richiesta

Palermo, 18 gennaio 2012 – L’anno appena concluso ha fatto registrare in Sicilia un nuovo record per i nuovi impianti di produzione da fonti rinnovabili entrati in esercizio. Sono stati, infatti, 11.648 i nuovi impianti di produzione a ‘emissioni zero’, che Enel Distribuzione, con grande dispiegamento di uomini e mezzi, ha connesso nell’anno alla rete elettrica dell’isola.

L’esperienza e la professionalità messa in campo dai tecnici Enel ha consentito di gestire un numero di connessioni che nel 2011 è aumentato del 276% rispetto al numero di impianti ( 4.222 ) che erano stati connessi alla rete elettrica nell’anno precedente.

Con gli impianti connessi nel 2011 aumenta del 148% il numero globale di impianti verdi presenti sul territorio regionale<, che dai 7.843 attivi a fine 2010 sono adesso quasi 19.500.

Ad aumentare in modo significativo sono stati, in particolare, gli impianti fotovoltaici di piccola taglia, ossia con potenza inferiore a 20 KW, di privati, aziende o Pubbliche Amministrazioni. In un anno gli impianti di questo tipo attivati sono stati, infatti, oltre 10.000.

Globalmente i nuovi impianti, con una potenza complessiva di 728,3 MW, fanno segnare anche un +70% rispetto ai 1.041,1 MW già installati a tutto il 2010 e portano a quasi 1.800 MW la potenza complessiva degli impianti di produzione a ‘emissioni zero’ installati in Sicilia.

Per far fronte ai crescenti volumi di richieste di connessione, Enel Distribuzione non si è limitata a dotarsi di un portale informatico, così come previsto dalla Delibera 125/10 dell’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas, ma ha colto l’occasione per sviluppare un servizio che raccogliesse tutta l’esperienza acquisita in questa articolata relazione con i nuovi produttori. Il nuovo Portale Produttori, infatti, accessibile dallo scorso ottobre dal sito eneldistribuzione.it, è dotato di un tutorial informatico che consente la compilazione assistita della domanda di connessione e l’invio online. Oltre ad agevolare l’iter per la gestione di una richiesta di connessione, il portale consente al produttore di conoscere in tempo reale anche lo stato di avanzamento della propria richiesta.

Nel 2011, le province più virtuose, per numero di nuovi impianti connessi, sono state Catania, con 2.074, Siracusa, con 1.577 ed Agrigento, con 1.503. Seguono poi Palermo, con 1.392, Messina, con 1.271, Trapani, con 1.241, Ragusa, con 1.234 e Caltanissetta, con 956. Chiude la classifica Enna con 400 nuovi impianti attivati.

''Il 2011 - ha dichiarato Gino Celentano, Responsabile Sicilia di Enel Distribuzione - è stato un anno molto impegnativo ma anche di grande soddisfazione per i risultati ottenuti. Grazie all’esperienza maturata e all’impegno delle nostre risorse siamo stati in grado di gestire un numero di richieste di connessioni inimmaginabile fino a qualche tempo fa. E tutto questo è stato fatto nel pieno rispetto dei tempi e degli standard qualitativi stabiliti dall'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas. La realizzazione delle Smart Grids, le reti elettriche intelligenti in grado di gestire flussi di energia bi-direzionali e di trasmettere dati oltre che elettricità, consentirà un ulteriore sviluppo degli impianti di generazione distribuita e potrà dare un impulso significativo anche alla mobilità elettrica”.

 
 

Strumenti

  • Condividi
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
 

Smart Grids

Smart Grids

Le reti intelligenti coniugano l’utilizzo di tecnologie tradizionali con soluzioni digitali innovative. E grazie a uno scambio di informazioni più efficace la gestione della rete elettrica diventa più flessibile

CO2 Neutral