Futur-e e la nascita di Bari Smart City

Pubblicato il lunedì, 29 febbraio 2016

All’incontro “Visibile Vs Invisibile” in programma il 19 febbraio al Teatro Margherita di Bari (ore 18) il percorso di trasformazione della città in smart city e la riqualificazione della centrale Enel. A che punto è la rivoluzione smart di Bari? Come nasce e cresce la città intelligente? Per rispondere a queste domande l’appuntamento è venerdì 19 alle 18 con l’incontro “Visibile Vs Invisbile” presso il teatro Margherita sul lungo mare del capoluogo pugliese. 

“Visibile Vs Invisibile” è il secondo incontro di Nextopic, ciclo di dialoghi promossi da Nextlaw in collaborazione con al Libreria Laterza come “luogo di incontri dove gli opposti si incontrano”. Il titolo dell’evento si ispira alle pagine de “Le città invisibili” di Italo Calvino e gli ospiti della serata al Teatro Margherita si confronteranno sul futuro delle città, su come realizzare infrastrutture sostenibili, materiali e immateriali. Coordinati da Luca Clarizio di Nextlaw gli ospiti parleranno anche delle reti di conoscenza e di tecnologia, del ruolo della cultura e della bellezza nella costruzione di città intelligenti per cittadini intelligenti.  

La riqualificazione della centrale Enel di Bari, coinvolta nel progetto Futur-E, è tra i protagonisti dell’incontro del 19 febbraio durante il quale interverranno Stefano Boeri, architetto e professore di Progettazione Urbanistica Politecnico di Milano e autore del libro “Un bosco verticale”, Pino Bruno, giornalista e direttore Tom’s Hardware, Stefano da Empoli, presidente dell’istituto per la Competitività professore di Economia Politica Università Roma Tre, e Alessandro Zerboni, project manager Futur-e Enel.  

Il futuro smart di Bari è già iniziato e la riqualificazione dell’impianto termoelettrico Enel, situato in prossimità del quartiere Stanic, si inserisce lungo questo percorso. Il capoluogo pugliese è una delle città-laboratorio più avanzate non solo del sud Italia ma dell’intero Paese sul fronte delle rinnovabili, dell’innovazione e della clean technology. È al lavoro dal 2011 per trasformarsi in una smart citypartecipando al movimento europeo che coinvolge amministrazioni pubbliche locali e regionali firmatarie del Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors), inoltre ha posto ambiziosi obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2 nel piano di sostenibilità ambientale (SEAP) cittadino. Per catalizzare competenze e progettualità sui temi della citta intelligente e coinvolgere cittadini e stakeholder nel percorso di trasformazione smart, il Comune ha lanciato l’Associazione Bari Smart City di cui Enel Distribuzione è partner fondatore insieme allo stesso Comune, alla Camera di Commercio, all’Autorità Portuale, all’università e al Politecnico di Bari.  

Enel a Bari ha già realizzato o avviato diversi progetti lungo il percorso che sta portando la città a diventare una smart city. A partire dal 2013 ha cominciato l’installazione delle 50 infrastrutture di ricarica pubblica in ambiti strategici della mobilità urbana che formano la prima rete di servizi per la e-mobility del Mezzogiorno. Nel capoluogo pugliese ha inoltre in corso il progetto RES NOVAE che ha l’obiettivo di realizzare una piattaforma integrata per la gestione energetica (elettrica e termica) attraverso l’implementazione di smart technology e soluzioni “intelligenti” nella rete di distribuzione, in singoli edifici e in distretti urbani. 

 

Visualizza la locandina dell'evento