Futur-e arriva a Rossano

Pubblicato il giovedì, 31 marzo 2016

Presentazione del progetto nella città calabrese in provincia di Cosenza. 
L’obiettivo è avviare il percorso per cercare proposte innovative e sostenibili per acquisire e riqualificare il sito industriale dell’impianto. Un nuovo futuro per la centrale Enel di Rossano, in provincia di Cosenza. È la sintesi dell’evento svoltosi oggi nella città calabrese dove è stato presentato il progetto Futur-e e il percorso per cercare proposte innovative e sostenibili per acquisire e riqualificare il sito industriale dell’impianto. 

Nella sala conferenze della centrale termoelettrica di Enel sono intervenuti Enrico Viale, direttore Global Generation di Enel, il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio e Luigino Filice, pro rettore dell’Università della Calabria, insieme a Natale Mazzuca, Presidente Unindustria Calabria.
La ricerca di soluzioni che consentano di individuare l’interesse a una nuova progettualità, oltre all’acquisizione del sito, è aperta a tutti i soggetti interessati, in possesso dei requisiti previsti, che potranno presentare la propria Manifestazione di Interesse, a partire dal 22 marzo, alle condizione specificate nell’apposito Avviso che sarà pubblicato sul sito futur-e e con le ulteriori modalità tecniche previste sulla medesima piattaforma. 

Le Manifestazioni d’Interesse, complete delle informazioni richieste, dovranno pervenire entro e non oltre l’11 Aprile 2016 e saranno sottoposte a una verifica preliminare, da parte di Enel, in merito al possesso dei requisiti previsti da parte dei soggetti presentatori.

I soggetti ammessi a seguito della verifica saranno invitati a una seconda fase dell’operazione che sarà disciplinata da un’apposita Lettera di Procedura con la previsione dell’invio di Offerte Vincolanti, che dovranno contenere una Proposta Progettuale per la riqualificazione dell’area e un’Offerta Economica per l’acquisizione del sito. 

In particolare, le Proposte Progettuali saranno valutate da una commissione tecnica che verificherà l’idoneità delle soluzioni presentate per la riqualificazione e valorizzazione dell’area, con particolare attenzione alle opportunità e alle esigenze della comunità locale, già sondate anche per mezzo di un mirato piano di ascolto. 

Futur-e parte dalla consapevolezza che il modo di produrre elettricità è cambiato e coinvolge 23 impianti che hanno contribuito a scrivere pagine importanti della storia italiana ma sono stati resi obsoleti o non più competitivi dal nuovo scenario energetico.  

L’appuntamento di Rossano si inserisce lungo un percorso di iniziative che ha già visto la realizzazione del Concorso internazionale di Alessandria e il laboratorio di idee di Pietarfitta. Siamo convinti che gli impianti coinvolti nel progetto Futur-e rappresentino un patrimonio industriale che può essere valorizzato in modo nuovo per continuare a contribuire alla crescita e allo sviluppo dei territori dove sorgono.