Centrale Genova, Enel conferma che l'impianto non sta producendo

Pubblicato il giovedì, 2 febbraio 2017

La centrale di Genova non è attualmente in funzione e potrebbe tornare ad operare solo in caso di effettiva necessità e su chiamata del gestore di rete. L’impianto dunque non sta producendo energia e Enel sta offrendo soluzioni alternative alla eventuale chiamata di Genova con altre unità operative. Il posticipo temporaneo dell’uscita definitiva dall’esercizio richiesto dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) per il fermo di alcuni impianti nucleari francesi e per le condizioni climatiche, non modifica comunque la strategia di Enel che ne prevede  la dismissione in tempi brevi.

La centrale a carbone di Genova fa parte infatti degli impianti termoelettrici non più competitivi per cui Enel ha avviato il progetto Futur-e, volto a individuare soluzioni sostenibili e condivise in grado di valorizzare i siti con un utilizzo diverso dalla produzione di energia, salvaguardando ambiente e occupazione. Enel conferma infatti che tutti i dipendenti degli impianti sono stati ricollocati all’interno dell’azienda.

Per quanto riguarda Genova, il MISE, rispondendo alla domanda di Enel di autorizzazione per l’uscita definitiva della centrale dall’esercizio, ha richiesto che l’impianto resti temporaneamente disponibile per i prossimi mesi, fino alla conclusione della situazione di potenziale fabbisogno.