Innovazione energetica per il Mezzogiorno

Pubblicato il lunedì, 27 gennaio 2014

La prolungata crisi economica degli ultimi anni ha ulteriormente aggravato il divario tra il Mezzogiorno d'Italia e le aree più sviluppate del Paese e dell'Europa.

Per arrestare il declino delle regioni meridionali, e far sì che anch'esse possano contribuire in modo dinamico alla ripresa economica nazionale, occorre cercare vie nuove, che siano in grado di innovare il modello di specializzazione produttiva, nello stesso tempo valorizzando le specifiche vocazioni territoriali e il capitale umano rappresentato dalle nuove generazioni.

In tal senso il settore dell'energia costituisce un bacino ricco di opportunità: sono infatti molte le risorse locali che nel sud d'Italia possono essere sfruttate in un'ottica di innovazione tecnologica e di sistema.

Enel ne è convinta e l'urgenza di percorrere questa strada ha trovato impulso e riconoscimento attraverso  l'accordo siglato tra Fondazione Enel e Svimez (associazione Sviluppo dell'industria nel Mezzogiorno) per lo studio e la realizzazione di progetti che favoriscano la diffusione delle energie rinnovabili e di pratiche di efficienza energetica.

Una delle novità importanti dell'accordo riguarda l'individuazione di specifiche filiere produttive secondo un modello di rilancio economico messo a punto dalla Svimez, che prevede l'offerta di innovative tipologie di servizi all'interno di Filiere Territoriali Logistiche (FTL), ossia di filiere logistiche parallele a quelle produttive e mercantili, chiamate a svolgere un ruolo di raccordo tra Europa e Mediterraneo.

Per individuare e mettere a punto le aree di intervento potenzialmente più idonee, Enel Fondazione e Svimez procederanno innanzi tutto all'indispensabile mappatura del potenziale energetico in relazione sia alle diverse tecnologie disponibili, sia ai vincoli geografici, regolatori e culturali presenti. Verranno poi selezionate le aree e le tecnologie più promettenti per passare ad eventuali fasi successive, di approfondimento anche dal punto di vista economico e industriale.