Enel Distribuzione: l'efficienza è di casa

Pubblicato il lunedì, 17 febbraio 2014

L'efficienza energetica si fa in casa: è quello domestico, infatti, il settore in cui l'Italia ha raggiunto i migliori risultati per l'efficienza energetica nel 2012. Gli interventi di recupero e riqualificazione degli edifici hanno portato ad un risparmio di energia nel settore residenziale 9000 GWh, anche grazie alle detrazioni fiscali legate alla loro realizzazione.

Il dato è contenuto terzo Report sull'efficienza energetica dell'Enea, documento pubblicato a dicembre 2013 che analizza i risparmi conseguiti nei vari settori economici in seguito all'applicazione del Piano d'azione nazionale per l'efficienza (PAEE) e della Strategia energetica nazionale (SEN).

Anche Enel Distribuzione concorre al raggiungimento degli obiettivi fissati dal PAEE al 2016, promuovendo la diffusione su larga scala di interventi di efficienza energetica e offrendo un contributo economico collegato al meccanismo nazionale dei Certificati Bianchi.

Nel dettaglio, le soluzioni per la casa riguardano il fotovoltaico e il riscaldamento a biomasse. Per queste ultime, il contributo è riconosciuto per l'installazione di un impianto di riscaldamento unifamiliare, alimentato a biomassa legnosa, di potenza inferiore o uguale a 35 kW termici: termo-camini, termo-stufe e caldaie adibiti al riscaldamento di singoli appartamenti, dotati di impianto idronico, compresa o meno la produzione di acqua calda sanitaria (ACS) o l'eventuale presenza di altri dispositivi alimentati da altra fonte.

Questo tipo di caldaie possiede indubbi vantaggi: bruciare biomassa, infatti, ha un impatto minore sul clima, dato che la CO2 emessa è la stessa che la pianta ha assorbito crescendo. Una volta recuperato l'investimento, inoltre, un impianto a biomassa consente un risparmio che continua nel tempo, svincolato dall'andamento del prezzo di combustibili fossili.

Gli incentivi legati al fotovoltaico, invece, sono rivolti a chi installa impianti solari fotovoltaici con potenza inferiore a 20 kWp. Il contributo lordo varia da un minimo di 196,18 €/kWp a un massimo di 404,86 €/kWp, a seconda del comune di installazione e dell'inclinazione dei pannelli.

Le informazioni complete sono consultabili alla sezione Efficienza Energetica, ed Enel Distribuzione, in particolare, si impegna a raccogliere i dati e la documentazione forniti dagli aderenti per predisporre e presentare uno o più progetti di efficienza energetica al Gestore dei Servizi Energetici (GSE) per l'ottenimento dei corrispondenti Certificati Bianchi. Successivamente, Enel Distribuzione riconoscerà in un'unica soluzione, alle condizioni previste nei singoli Documenti di Offerta, ai partecipanti all'iniziativa un corrispettivo proporzionato al risparmio energetico generabile dall'intervento di efficienza energetica.