Sempre più vicina la casa “intelligente”

Pubblicato il venerdì, 14 febbraio 2014

L'efficienza energetica rappresenta la leva più immediata e più importante per accrescere la sicurezza del sistema energetico, ridurne la spesa e aumentarne la competitività produttiva e la sostenibilità ambientale.

Ma impegnarsi per una maggiore efficienza vuole anche dire attivare un concreto volano di sviluppo economico in settori dall'elevato potenziale di mercato e nei quali l'industria italiana parte da posizioni di forza: smart grids, illuminotecnica, domotica, elettrotecnologie in genere.

Quasi sempre aumentare l'efficienza vuol dire ridurre i fabbisogni di energia primaria (gas e petrolio in primo luogo) e aumentare quelli di energia elettrica. Un caso esemplare in tal senso è quello dei consumi negli edifici, dove la domotica e la penetrazione di elettrotecnologie efficienti (la pompa di calore, per fare un solo esempio) possono portare a benefici davvero consistenti in termini sia energetici – con risparmio di energia e di soldi – sia ambientali.

Le nuove frontiere della domotica sono in realtà a portata di mano: già oggi le tecnologie disponibili consentono di gestire i propri consumi con risparmi di oltre il 25% nel caso del condizionamento del clima e fino al 55% per l'illuminazione degli ambienti. E questo aumentando anche il comfort, la sicurezza e la qualità delle forniture.

Il Gruppo Enel è da sempre impegnato a promuovere la gestione efficiente degli usi energetici nel settore residenziale. Un impegno che viene declinato a tutto campo, a cominciare dalle attività di informazione per tutti gli utenti elettrici, fino alla scelta delle tecnologie più efficienti e innovative.

Di rilievo anche i progetti che puntano ad accrescere la consapevolezza dei clienti, ad offrire nuovi servizi in grado di rendere più efficienti i consumi e a renderli partecipi attivi del mercato dell'energia (progetto Info+, Energy@home).

Più in generale, Enel è all'avanguardia a livello internazionale nello sviluppo di soluzioni di Smart energy che puntano a integrare gli edifici nella logica delle Smart grid e delle Smart cities. Una logica di innovazione su cui tutti i Paesi avanzati stanno puntando per rendere l'intero comparto energetico più sostenibile e le città più vivibili ed efficienti.