Capacità di innovare, priorità per Enel

Pubblicato il venerdì, 7 marzo 2014

Un riconoscimento per i risultati conseguiti nei mercati finali dell'elettricità e del gas in un contesto complesso. Con questa motivazione Gianfilippo Mancini, direttore Divisione Generazione, Energy management e Mercato Italia, si è aggiudicato il premio come Manager Utility del 2013 assegnato dalla rivista Management delle utilities e delle infrastrutture.

L'assegnazione di questo premio “è frutto di un lavoro di squadra di anni che va a ricompensare la qualità del servizio di Enel e la capacità di innovare in un contesto difficile come quello che sta vivendo il settore dell'energia”, ha commentato Mancini, in occasione della cerimonia di consegna tenutasi il 5 marzo a Milano, ad opera del direttore generale di A2a Renato Ravanelli.

GUARDA LA FOTOGALLERY DELLA PREMIAZIONE

Attualmente la partita si gioca sul piano dell'efficienza energetica, che per il manager di Enel “rappresenta un'enorme opportunità per il Paese”, e che potrebbe avere un impatto “pari al 2% del Pil da qui al 2020”, oltre a “un significativo impatto occupazionale”. Per Enel quindi la sfida è “proseguire su una strada già ben avviata: il mantenimento dell'eccellenza nella qualità del servizio, accompagnandola con soluzioni che vadano incontro ai fabbisogni e alle aspettative dei clienti”, ha evidenziato Mancini.

A tal proposito, infine, Mancini ha ricordato il lancio in tutta Italia del marchio Enel Green Solution, un'opportunità “di efficienza energetica per famiglie e imprese che porta risparmi in bolletta”.