Enel: primi per qualità di ascolto

Pubblicato il lunedì, 10 marzo 2014

È un primato che dura e si rafforza nel tempo. Per la sesta volta consecutiva ad Enel è stato riconosciuto il primo posto per la qualità dei servizi telefonici offerti ai clienti, sia per il mercato libero con Enel Energia sia per il servizio di maggior tutela con Enel Servizio Elettrico.

Lo ha stabilito l'Autorità per l'energia elettrica e il gas, rendendo nota la graduatoria che compara il livello del servizio offerto dai call center delle principali 34 aziende distributrici di elettricità e di gas in Italia. Una classifica che l'Authority aggiorna dal 2008 con cadenza semestrale analizzando le singole prestazioni sulla base di livelli standard obbligatori.

Il canale telefonico rappresenta il principale mezzo di contatto tra i clienti e le utility energetiche: il livello delle prestazioni dei call center è dunque un indicatore prezioso della qualità complessiva del servizio offerto alla clientela.

I punteggi assegnati ai singoli numeri verdi delle società distributrici di energia sono riferiti in modo specifico ai livelli di qualità raggiunti per i servizi telefonici effettivamente offerti ai consumatori. Nella valutazione acquistano pertanto particolare rilievo l'accessibilità al servizio valutata sulla base della disponibilità delle linee libere, i tempi di attesa, la chiarezza delle risposte, la cortesia degli operatori e la capacità di risolvere il problema nel minor tempo possibile.

Dal 2010 Enel si è insediata al primo posto in questa graduatoria pur facendo fronte ad un numero di risposte telefoniche che è in media è di 50 milioni all'anno. Un primato che intende difendere con ogni mezzo, ribadisce Luca Solfaroli Camillocci, responsabile Customer Service della Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Italia di Enel: “Qualità del servizio, innovazione e passione  sono i princìpi che guidano il nostro lavoro, insieme all'attenta selezione e formazione dei migliori partner e all'offerta di canali efficienti e multipli di contatto, in grado di assecondare tutte le esigenze gestionali e commerciali dei nostri 31 milioni di clienti”.