Enel viaggia con l'auto elettrica

Pubblicato il venerdì, 7 marzo 2014

La mobilità sostenibile è un tema fondamentale per lo sviluppo del Paese, da un punto di vista economico e ambientale. È un settore in cui il Gruppo Enel svolge un'attività determinante: lo sviluppo della mobilità elettrica e la diffusione dei veicoli elettrici passano necessariamente per la disponibilità di infrastrutture di ricarica.

Attraverso accordi con stakeholder istituzionali e soggetti privati, Enel Distribuzione sta operando da anni per favorire questo processo, incrementando il numero di punti di rifornimento presenti sul territorio italiano e semplificando le procedure di ricarica da un punto di vista tecnico ed economico.

Mercoledì 5 marzo, per esempio, in occasione dell'apertura del nuovo Ikea Store di Pisa, sono state inaugurate due infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici, posizionate nei parcheggi davanti all'ingresso principale del negozio. Un evento che si inserisce nell'ambito del protocollo d'intesa che l'azienda ha firmato con IKEA nel dicembre 2013.

Altra iniziativa recente è l'indagine online lanciata da Enel Distribuzione, nell'ambito progetto europeo “Green eMotion”, coordinato proprio da Enel Distribuzione. Il questionario, ancora disponibile on line, parte dalle abitudini reali nell'utilizzo dell'auto di ogni partecipante all'indagine, e lo guida in un percorso nel quale l'ipotesi di un cambio di veicolo diventa l'occasione sia per conoscere le performance dell'auto elettrica rispetto a quella a carburante, sia i differenti costi e benefici per l'ambiente offerti dalle due soluzioni. Partecipando all'indagine è inoltre possibile conoscere informazioni sui benefici ambientali della mobilità sostenibile e avere dettagli anche sulla distribuzione delle infrastrutture di ricarica nelle varie province italiane.

Dal punto di vista tecnologico, cospicuo è stato l'impegno speso da Enel sul piano dell'innovazione, per favorire la penetrazione dei veicoli elettrici nelle aree urbane attraverso sistemi e modalità di ricariche efficienti. E altrettanto intensa è stata l'attività svolta sul piano della cooperazione con le amministrazioni pubbliche, concretizzatasi attraverso numerosi accordi con importanti municipalità ed enti territoriali.

Gli ultimi, in ordine di tempo, sono quelli con il Comune di Cesena, che dopo la prima colonnina per la ricarica installata nell'aprile del 2013 ha visto l'attivazione di altri punti in altrettante zone strategiche per il traffico cittadino, e quelle con i Comuni di Brindisi e Lecce, che a febbraio hanno inaugurato le loro prime colonnine, rispettivamente 8 e 5.