I molti volti delle smart grids

Pubblicato il venerdì, 11 aprile 2014

La visione classica di rete elettrica è ormai superata: non più solamente linee, interruttori, trasformatori, ma anche elettronica, informatica e comunicazione. Le smart grid, le reti intelligenti, saranno in grado di integrare intelligentemente le azioni di tutti i clienti connessi (consumatori e produttori, prosumers) per distribuire energia in modo efficiente e sicuro, abilitare servizi innovativi e misure per l'efficienza energetica, insieme a tecnologie evolute di monitoraggio, controllo e comunicazione.

Enel è oggi leader nello sviluppo e implementazione di tecnologie smart grid, con più di 34 milioni di contatori elettronici installati e numerosi progetti attivi sul territorio nazionale.

Come Energy@home, per esempio, un sistema che, grazie ad un controllo attento sull'uso e sull'efficienza degli elettrodomestici intelligenti, permette di regolare, ottimizzare e razionalizzare i consumi di casa.

Attraverso Enel Distribuzione, invece, Enel è in prima linea nella realizzazione di una rete di infrastrutture intelligenti per la ricarica dei veicoli elettrici, con stazioni personalizzabili sulle esigenze di mobilità dei clienti, per rendere questa operazione facile, accessibile e sicura.

Permetterà inoltre di abilitare servizi e funzionalità tipiche delle smart grids, come l'accumulo dell'energia da fonti rinnovabili nelle batterie delle auto e la funzionalità vehicle-to-grid per reintrodurla in rete.

Anche l'illuminazione delle città può essere gestita in maniera più efficace ed efficiente attraverso le smart grids, regolando diversi livelli di luminosità in funzione dell'effettivo volume di traffico stradale e delle esigenze delle Amministrazioni.

Le smart grids, infine, rappresentano l'infrastruttura di base delle smart city: le prime città coinvolte nel progetto sono Genova e Bari, dove sono state identificate aree di intervento riguardanti la diffusione della mobilità elettrica, l'illuminazione pubblica efficiente e il coinvolgimento attivo dei consumatori. A Bari, in particolare, grazie al progetto RES-NOVAE, verrà realizzato un centro di monitoraggio e controllo urbano che permetterà di raccogliere informazioni relative ai flussi energetici e ai parametri ambientali.

Enel ha anche siglato protocolli d'intesa con altre città italiane e fondazioni (Bologna, Pisa, e Fondazione Torino Smart City) per fornire supporto nello sviluppo della progettualità smart city.