Efficienza energetica, Italia verso il recepimento della direttiva UE

Pubblicato il lunedì, 9 giugno 2014

Semplificazione e cancellazione della progressività delle tariffe. Sono queste le disposizioni del decreto legislativo (dlgs) di attuazione della direttiva 2012/27/UE, che potrebbero rendere più concreta la promozione dell'efficienza energetica nel nostro Paese.

Ne è convinto Fabrizio Iaccarino, responsabile Associazioni e Stakeholders delle Relazioni esterne di Enel, intervenuto nei giorni scorsi alla conferenza promossa dagli Amici della Terra in vista del via libera definitivo al provvedimento.

“L'efficienza energetica – evidenzia Iaccarino – è diventato un tema mainstream”. L'uso sostenibile dell'energia può creare occupazione, ridurre sprechi, generare benefici sulla bilancia energetica nazionale e ricadute positive sull'ambiente. “Tutte caratteristiche – aggiunge – che ne fanno un argomento su cui industria, imprenditoria, associazioni ambientaliste e consumatori possono lavorare insieme”.

Tornando al dlgs al vaglio del Parlamento, Iaccarino spiega: “Enel guarda in modo positivo al provvedimento, perché pone misure che vanno nella direzione giusta. Per la prima volta si mette nero su bianco il principio della cancellazione della progressività della tariffa elettrica (più si consuma, più si paga, ndr), con la revisione del sistema tariffario in un'ottica di promozione dell'elettricità”. È l'elettricità, infatti, il vettore energetico più efficiente: basti pensare ai benefici dell'auto elettrica o del riscaldamento e raffreddamento a pompe di calore.

La semplificazione è il secondo punto qualificante del testo. “Lo Stato – precisa Iaccarino – dovrà fissare delle linee guida uniche per permettere alle Regioni di adeguarsi alle norme Ue e di avere, con procedure informatizzate previste dall'Agenda digitale, una piattaforma comune di riferimento”. In questo modo verrà ridotta la frammentazione di norme e procedure a livello territoriale: una modalità che per i cittadini ha rappresentato di fatto una barriera alla realizzazione di interventi di efficienza energetica.

Al convegno di Amici della Terra sono intervenuti anche il Commissario dell'Enea Giovanni Lelli, il presidente degli Stati Generali dell'efficienza energetica Alessandro Ortis e Marcella Pavan dell'AEEG.