Enel e il futuro: un'energia che guarda avanti

Pubblicato il mercoledì, 4 giugno 2014

Futuro, sostenibilità, cambiamento: questi i temi di Un'energia che guarda avanti, incontro tenutosi all'Auditorium Enel di Roma lo scorso maggio. L'evento, organizzato per discutere delle prospettive del settore energetico, è stato condotto da Luca Marchisio, responsabile marketing di Enel Energia.

Tra i relatori Alberto De Paoli, responsabile Pianificazione Strategica di Enel, che ha ripercorso le tappe fondamentali della storia del Gruppo Enel: dal monopolio alla multiutility, dal ritorno al core business all'attuale condizione di grande player dell'energia, integrato e internazionale. In questo momento storico, afferma De Paoli, “è indispensabile essere pronti al cambiamento, perché il mondo sta affrontando una vera e propria rivoluzione”. Il nuovo paradigma dell'energia è caratterizzato da fattori quali la crescita dei mercati emergenti, l'innovazione tecnologica, la maggiore attenzione all'ambiente, sia da parte dei clienti sia del legislatore. Per questo, prosegue De Paoli, “Enel dovrà essere sempre più orientata al cliente. La generazione convenzionale sarà meno centrale, mentre aumenterà l'importanza di fonti rinnovabili, smart grids, efficienza energetica. Ed Enel è in prima linea in questo processo”.

In collegamento da Milano Simone Lo Nostro, responsabile Marketing, Supply e Vendite Corporate di Enel Energia, ha commentato con soddisfazione i risultati ottenuti: “Il 2013 è stato un anno da record nonostante le enormi difficoltà, e tutto lascia prevedere che anche il 2014 seguirà il trend. La sfida non sarà lanciata ai concorrenti, che anzi guardano a noi come modello, ma a noi stessi”. Iniziative come la card Enelmia e i prodotti per l'efficienza energetica testimoniano l'impegno di Enel per il conseguimento degli obiettivi finali: l'ottimizzazione del valore del portafoglio clienti, l'eccellenza nella qualità e la soddisfazione dei clienti.