"Capraia Isola verde" grazie a Enel

Pubblicato il martedì, 5 agosto 2014

È stato inaugurato lo scorso 31 luglio, presso la centrale di produzione Enel a biodiesel dell'isola di Capraia, il progetto "Capraia Isola verde", che ha visto Enel Produzione ed Enel Ingegneria e Ricerca realizzare un innovativo ed efficiente modello energetico di produzione di elettricità a bassissimo impatto ambientale.

La produzione di elettricità per l'isola è affidata a una centrale elettrodiesel costituita da 4 generatori, per una potenza totale di 2000 kW, alimentati esclusivamente con combustibile biodiesel, con benefici per l'ambiente e gli abitanti di Capraia.

La centrale è infatti in grado di fornire elettricità alle 467 forniture di bassa tensione dei residenti dell'isola con punte estive di circa 2.000 presenze.

Realizzato con la collaborazione delle diverse divisioni specialistiche di Enel, il progetto ha richiesto anni di sviluppo e progettazione ed ha comportato investimenti per circa 2,5 milioni di euro, nonché la collaborazione di venti imprese di rilevanza internazionale e nazionale per forniture e montaggio. Già all'inizio del percorso, nel 2008, il progetto è stato insignito del Premio "Toscana ecoefficiente".

È stata realizzata inoltre una nuova stazione elettrica per il collegamento della centrale alla rete dell'isola, costituita da 4 nuovi trasformatori da 800 kVA ciascuno, in resina, senza olio minerale e quindi senza rischi per l'ambiente, nonché da interruttori e apparecchiature realizzate secondo i migliori standard ambientali.

Il biodiesel è una fonte rinnovabile, completamente vegetale derivante da coltivazioni di girasole, colza e soia: si tratta di un prodotto biodegradabile, senza zolfo e con emissioni nulle di CO2 (se si considera l'intero ciclo di produzione e utilizzo) evitando così 2000 T/anno di CO2 in atmosfera.