Enel e Regione Umbria, connubio verde

Pubblicato il mercoledì, 17 settembre 2014

La conservazione del patrimonio naturale, artistico e culturale della Regione Umbria passa per l'adozione di un sistema di mobilità al 100% sostenibile. Nasce in quest'ottica l'Umbria Green Card, ideata da Enel in collaborazione con Renault e Techne per promuovere la scoperta del territorio umbro, attraverso una rete di opportunità e servizi esclusivi. Gli acquirenti potranno ricaricare le vetture elettriche della Renault presso le colonnine Enel e muoversi nel territorio regionale senza alcun impatto ambientale. Con l'acquisto della card verranno anche fornite ai turisti una serie di mappe relative a percorsi di interesse, segnalazioni di strutture ricettive e attività culturali convenzionate.

Dal 17 settembre parte da Perugia l'inaugurazione delle infrastrutture di ricarica che Enel Distribuzione installerà in 13 Comuni della regione (Perugia, Assisi, Spoleto, Gubbio, Città di Castello, Terni, Narni, Foligno, Todi, Orvieto, Norcia, Cascia e Castiglione del Lago) in base al protocollo siglato con la Regione e i Comuni interessati.

Enel metterà a disposizione un sistema di infrastrutture intelligenti per la ricarica dei veicoli elettrici e le proprie competenze per lo sviluppo di soluzioni tecnologiche innovative. I Comuni supporteranno il progetto con importanti incentivi tra i quali l'accesso a ZTL, car sharing, car rental e parcheggi gratuiti per le vetture elettriche.

La Regione coordinerà il progetto, collegando tra loro i Comuni coinvolti grazie alla rete di infrastrutture di ricarica di Enel Distribuzione. La distanza media di 40 chilometri tra un Comune e l'altro, perfettamente compatibile con l'autonomia dei veicoli elettrici, consente alla rete di supportare tutti gli spostamenti intercomunali, rendendo ecosostenibili i percorsi turistici e culturali che ogni anno registrano centinaia di migliaia di visitatori.

Il progetto Umbria è un ulteriore passo in avanti per una rete di mobilità a zero emissioni (uno dei pilastri delle città del futuro) e testimonia l'impegno del Gruppo Enel per la salvaguardia dell'ambiente e del patrimonio storico-monumentale italiano.