Laurearsi in smart grids insieme a Enel

Pubblicato il martedì, 23 settembre 2014

Mancano pochi giorni all'inizio dei corsi delle università italiane. A ottobre riprendono le lezioni in tutti gli atenei della Penisola e, con l'anno accademico 2014/2015, gli iscritti del Politecnico di Milano potranno scegliere un nuovo percorso formativo orientato alle smart grids.

Enel Distribuzione e Politecnico di Milano hanno infatti siglato una convenzione per la messa a punto di un corso di laurea magistrale in Ingegneria elettrica che mette le reti intelligenti al centro della formazione degli studenti per completarne le competenze su temi ormai decisivi per il settore elettrico.

Attorno e attraverso le smart grids si sviluppano presente e futuro dell'intero settore elettrico dalla produzione sino al consumo dell'energia. Come sottolineato da Livio Gallo, direttore della divisione Infrastrutture e reti di Enel, in occasione della firma della convenzione "l'avvento delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, l'esigenza di migliorare continuamente la qualità del servizio ai cittadini e di abilitare un utilizzo efficiente dell'energia, la diffusione delle fonti rinnovabili e di nuovi utilizzi dell'energia elettrica, stanno avviando un processo di trasformazione della struttura energetica dei Paesi industrializzati. Una trasformazione che impone un profondo adeguamento delle reti elettriche, che nei prossimi anni saranno chiamate a soddisfare differenti bisogni in termini di flessibilità, economia e affidabilità, permettendo di poter usufruire a pieno dei benefici della liberalizzazione del mercato".

Il percorso di laurea si svolgerà in lingua inglese e sarà riservato a 25 studenti, che potranno avvalersi della competenza degli esperti di Enel Distribuzione. Nel primo anno di corso gli insegnamenti riguarderanno le tematiche delle reti elettriche di distribuzione in presenza di generazione diffusa, mentre il secondo anno si approfondiranno i processi tipici delle imprese distributrici. L'andamento del progetto verrà monitorato da un Comitato Operativo composto da tre membri del Politecnico e due di Enel Distribuzione, con compiti consultivi e di coordinamento.