Enel e Bei insieme per efficienza e sviluppo

Pubblicato il mercoledì, 21 gennaio 2015

Enel e BEI, la Banca Europea degli Investimenti, hanno siglato un accordo che consentirà a Enel di beneficiare di un duplice finanziamento. Il primo, che ammonta a 250 milioni di euro, sarà destinato alla modernizzazione di diverse centrali idroelettriche Enel in Italia. Con il secondo, pari a 75 milioni di euro, Enel Sole realizzerà un piano di miglioramento dell'efficienza degli impianti di illuminazione pubblica.

I fondi stanziati nel primo finanziamento riguarderanno 60 impianti idroelettrici localizzati in tutto il territorio italiano e la costruzione di una centrale di accumulo di energia (300 kW) nell'isola di Ventotene, nel Mar Tirreno presso le coste del Lazio.

“L'accordo permetterà la realizzazione di nuovi impianti e il miglioramento dell'efficienza di quelli esistenti, con interventi diretti all'aumento di produzione di energia rinnovabile, alla salvaguardia dell'ambiente e della sicurezza delle centrali”, ha commentato Enrico Viale, responsabile della divisione Generazione globale. “Si tratta di un piano d'investimenti significativo per l'ottimizzazione delle nostre centrali idroelettriche, prima fonte di energia rinnovabile del Paese, e per la sperimentazione di un sistema di stoccaggio integrato a impianti convenzionali. Un'altra testimonianza dell'orientamento all'innovazione e allo sviluppo di Enel in Italia, supportato da un partner finanziario prestigioso come Bei” ha aggiunto Viale.

La seconda linea di finanziamento, pari a 75 milioni, sarà utilizzata da Enel Sole in progetti relativi al settore dell'illuminazione pubblica, nel quale la società di Enel è leader in Italia. Il piano di interventi riguarderà due milioni di punti luce in 4.000 Comuni italiani. Le tecnologie innovative di cui saranno dotati consentiranno la riduzione dei consumi e dell'inquinamento atmosferico, garantendo i più elevati standard di efficienza energetica, affidabilità, qualità della luce e rispetto dell'ambiente.