Sempre più sole per Enel Green Power

Pubblicato il lunedì, 5 gennaio 2015

Il 2015 si prospetta come un anno all'insegna del sole per Enel Green Power. Nella seconda metà del 2014 la società del gruppo Enel dedicata alle energie rinnovabili ha concluso l'acquisizione della totalità delle quote della fabbrica 3SUN, uno dei poli del fotovoltaico più grandi d'Europa. Nata nel 2011 da un accordo tra Enel Green Power, STMicroelectronics e Sharp, la 3Sun produce a Catania circa 200 MW all'anno di pannelli fotovoltaici a film-sottile multi giunzione, particolarmente adatti alle alte temperature, utilizzati da EGP per la realizzazione di impianti fotovoltaici in diverse aree geografiche emergenti.

Per raggiungere un livello di efficienza sempre maggiore nella gestione di impianti e pannelli, l'open innovation di Enel Green Power è sempre attiva nella ricerca di nuove soluzioni. Un valido esempio è Trinum, un sistema termodinamico cogenerativo a concentrazione in formato compatto. Il sistema impiega la metà della superficie occupata dai tradizionali pannelli, e con la stessa potenza nominale installata è in grado di  produrre il 40% in più di energia. Un esemplare di Trinum è stato installato presso il rifugio CAI di Corno del Renon, in provincia di Bolzano, dando seguito ad un processo di sperimentazione partito dai laboratori Enel di Catania e che ha già varcato i confini italiani per arrivare in Cile e Brasile, dove sono iniziati ulteriori test.

Gli investimenti EGP nel solare non si limitano all'Italia. Pochi giorni fa sono stati completati e allacciati alla rete due nuovi impianti fotovoltaici in Cile, Lalackama e Chañares, per 136 MW complessivi, e messi in esercizio ulteriori 4 MW dell'impianto di Diego de Almagro. Lalackama, con 60 MW di capacità installata, è il più grande parco fotovoltaico di Enel Green Power. Diego de Almagro è composto da circa 225 mila moduli per lo più a film-sottile, provenienti  proprio dalla fabbrica di Catania.  Alla fine del 2014 EGP si è inoltre aggiudicata in gare pubbliche  il diritto di sviluppare progetti eolici e fotovoltaici per oltre 450 MW di nuova capacità installata in Brasile, mentre procede la realizzazione di impianti per oltre 500 MW in Sudafrica. I due Paesi offrono notevoli potenzialità di sviluppo nel settore delle energie  rinnovabili, grazie alla crescente domanda di energia che ben si coniuga con la grande abbondanza di risorse naturali.