Enel per la sostenibilità dei comuni italiani

Pubblicato il martedì, 10 febbraio 2015

Come realizzare progetti concreti a favore dell'efficienza energetica e della sostenibilità ambientale? Obiettivi futuri e dichiarazioni d'intenti per la riduzione dei consumi e delle emissioni climalteranti sono all'ordine del giorno, ma come recita il detto popolare: "Tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare" perché passare dai propositi ai progetti è compito non facile sia per i singoli cittadini, che per le aziende private che per le amministrazioni pubbliche.

"Tra il dire e il fare c'è di mezzo il PAES" è la risposta di Enel ai comuni italiani che aderiscono al Patto dei sindaci varato dall'Unione europea per supportare le autorità locali nell'attuare politiche a favore dell'efficienza energetica e della sostenibilità ambientale.

Per tradurre l'impegno politico in misure e progetti concreti, le amministrazioni comunali si impegnano a predisporre un Piano d'azione per l'energia sostenibile (PAES) nel quale vengono delineate le misure che si intendono adottare per raggiungere l'obiettivo di riduzione delle emissioni cittadine di CO2 entro il 2020, definito nello stesso piano.

Enel Distribuzione supporta attivamente i comuni italiani aderenti al Patto dei Sindaci mettendo a disposizione, dietro loro richiesta, su base volontaria ed in maniera gratuita, i dati aggregati annui dei consumi elettrici per il territorio comunale di competenza ai fini della definizione dell'Inventario base delle emissioni (IBE), che quantifica la CO2 rilasciata per effetto del consumo energetico nel territorio comunale durante l'anno di riferimento base e rappresenta il punto di partenza per la predisposizione e successivo aggiornamento del PAES.