Energia green per il Piemonte

Pubblicato il venerdì, 10 aprile 2015

Enel Green Power cresce in Piemonte, incrementando la produzione di energia da fonti rinnovabili. La controllata di Enel è già presente in regione con 75 impianti per una capacità installata complessiva di circa 502 megawatt, inclusi tre campi fotovoltaici da 8 megawatt. A questi si aggiungerà presto una nuova centrale idroelettrica realizzata nel pieno rispetto del paesaggio e della biodiversità.

Il nuovo impianto sarà realizzato a San Mauro Torinese, alle porte del capoluogo piemontese, e avrà una potenza installata di 1,4 megawatt. Il progetto, che ha recentemente ottenuto le necessarie autorizzazioni, prevede la costruzione di una centrale idroelettrica lungo il Po, sfruttando la portata d'acqua rilasciata dall'impianto di Cimena: a regime sarà in grado di produrre 7 gigawatt/ora.

Il costo complessivo dell'operazione è di cinque milioni e include anche una serie di interventi di mitigazione ambientale. Infatti, per garantire la tutela dell'habitat fluviale e il rispetto della direttiva europea Water Frame, EGP costruirà anche una scala di risalita per i pesci:  un'opera di ingegneria idraulica che permetterà alla fauna ittica del fiume di risalire la corrente e raggiungere i siti di riproduzione. I lavori partiranno a maggio con l'obiettivo di chiudere il cantiere entro novembre 2016.

L'intervento rientra nel piano di investimenti di Enel Green Power che, oltre alla centrale di San Mauro, prevede anche la costruzione di un impianto al Perrero Valli Valdesi in Val Germanasca a circa 70 chilometri a est del capoluogo, in un'area caratterizzata dalle miniere di talco. La centrale, per la quale sono ancora in corso i previsti iter autorizzativi, una volta completata produrrà 31 gigawatt di energia rinnovabile, per 10 megawatt di potenza. “Per questo secondo progetto” - spiega Carlo Pignoloni, responsabile Europa di Enel Green Power - abbiamo rivisto il progetto nella sua idea iniziale, accogliendo le richieste della Provincia di Torino e dei comuni della Valle, così da rendere l'impianto sostenibile per l'intera vallata e mantenere i benefici per la comunità. L'acqua è la prima fonte per la produzione di energia rinnovabile in Italia ed è per noi un investimento importante”. i una scala di risalita per tutelare la fauna ittica