“Panorama d'Italia” a tutta efficienza

Pubblicato il lunedì, 20 aprile 2015

Panorama d'Italia, il tour promosso dal periodico Panorama per raccontare l'eccellenza italiana “vista da vicino” e sponsorizzato da Enel, fa tappa a Vicenza nel segno dell'efficienza energetica. Un fattore competitivo, con grandi potenzialità occupazionali per il territorio: ne è convinto Giovanni Zanchetta, responsabile Mercato Nord Est di Enel, che è intervenuto al convegno inaugurale della manifestazione nella città veneta.

“Con l'efficienza energetica, l'energia torna al suo ruolo primario di veicolo di eccellenze che interessa tutti noi, famiglie e imprese. Efficienza non è solo riduzione dei consumi e degli sprechi: è anche e soprattutto innovazione, che rende smart le nostre città e aumenta la competitività delle imprese. Lavoriamo ogni giorno affinché diventi un elemento distintivo del made in Italy” ha dichiarato Zanchetta.

L'occasione è già stata colta da molte imprese venete come la Rino Mastrotto Spa, azienda leader a livello mondiale nel settore della concia delle pelli, che ha recentemente incaricato Enel Energia di realizzare un impianto full service di cogenerazione da 1.200 kW. Le opportunità sono numerose anche per le famiglie: Enel Energia offre ai propri clienti soluzioni avanzate di efficienza energetica per la casa e per l'uso quotidiano, disponibili “chiavi in mano”, con rateizzazione senza interessi, presso i Punto Enel di tutta Italia.

GUARDA LA FOTOGALLERY

L'efficienza energetica rappresenta un'occasione di crescita a 360 gradi per il territorio: “Secondo un'analisi del Politecnico di Milano – ha concluso Zanchetta – lo sviluppo di questa filiera è in grado di portare in Veneto circa 40.000 posti di lavoro e un incremento del Pil regionale compreso tra i 3,9 e i 5,6 miliardi di euro”.

Una sfida dal potenziale enorme, se si pensa che in Veneto Enel fornisce energia a 490.000 famiglie e 90.000 aziende. L'eccellenza del territorio passa ovviamente anche dalla qualità del servizio elettrico, punto focale della strategia di Enel che nella Regione gestisce una complessa rete composta da 81.000 chilometri di linee di media e bassa tensione, 159 impianti primari e 42.000 cabine secondarie che portano energia nelle case di oltre 2 milioni e mezzo di clienti.

Grazie anche all'applicazione di nuove tecnologie sulla rete di distribuzione, oggi il livello di qualità del servizio elettrico in Veneto risulta sensibilmente migliore del valore medio nazionale: se infatti nel corso del 2005 un cliente della regione rimaneva senza luce in media per 41 minuti all'anno, nel 2013 il dato si è ridotto a circa mezz'ora, con miglioramento del 25 per cento.