Smart City, eccellenza italiana

Pubblicato il giovedì, 2 aprile 2015

Una rivoluzione copernicana, una soluzione quasi obbligata, una grande opportunità. Le smart city sono tutto questo e rappresentano per l'Italia non solo una prospettiva di occupazione, sviluppo e innovazione presente e futura, ma anche un'eccellenza che affonda le sue radici già nell'oggi del Paese.

“Lo sviluppo di una città intelligente comporta una rivoluzione copernicana nel mondo dell'elettricità” ha spiegato Gianluigi Fioriti, responsabile di Enel Distribuzione Italia, in una recente intervista a Il Corriere della sera. Con le smart city l'elettricità “non fluisce più in maniera unidirezionale, dal produttore al consumatore, ma si muove in ogni direzione, proprio come le informazioni nell'epoca di internet e ogni singolo cittadino diviene protagonista attivo della sostenibilità gestendo i propri consumi in maniera responsabile e immettendo nella rete l'energia da lui prodotta”.

I numeri delle smart city sono innanzitutto quelli legati alle grandi trasformazioni in atto, sia nel mondo dell'energia che nella nostra vita quotidiana. Le città intelligenti sono infatti la risposta al cambiamento del paradigma energetico e prima ancora all'evoluzione della società. Tra i tanti numeri che si possono citare, in questo senso, c'è ad esempio quello relativo alla popolazione mondiale, che entro il 2050 vivrà al 65% in città, ma anche quello dei 600mila produttori oggi connessi alla rete energetica italiana con i loro impianti rinnovabili, e poi i 32milioni di contatori elettronici già installati in Italia.

Dove sono le città intelligenti in Italia? “A Milano, prima di tutto, dove per EXPO 2015 Enel ne sta realizzando una – spiega Fioriti – installando tecnologie all'avanguardia: dai più moderni sistemi per la gestione e il controllo della rete elettrica, la smart grid, fino ad arrivare agli impianti di accumulo dell'energia elettrica, alle infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici e all'illuminazione pubblica intelligente ed efficiente”.

La smart city di Enel per l'EXPO riassume l'esperienza che il Gruppo ha iniziato a maturare ormai da diversi anni in Italia e nel mondo con progetti di città intelligenti che nel Paese interessano ormai diversi comuni tra Bari, Bologna, Cosenza, Genova, L'Aquila, Pisa e Torino.