Enel Energia per le imprese della Calabria

Pubblicato il martedì, 19 maggio 2015

Efficienza energetica e ottimizzazione dei consumi ma anche mobilità sostenibile e tecnologie smart. Le imprese associate a Unindustria Calabria aprono le porte alle soluzioni di Enel Energia per migliorare la gestione delle loro forniture elettriche, ridurre i costi in bolletta e guadagnare in competitività.

Enel Energia e Unindustria Calabria sono state protagoniste del primo accordo commerciale firmato dalla società del Gruppo Enel per il mercato libero e un'associazione regionale di Confindustria. L'innovativa intesa, siglata a Catanzaro il 27 aprile scorso, consentirà di sviluppare iniziative per informare le imprese associate a Unindustria Calabria delle opportunità derivanti dalla maggiore efficienza e dalla migliore gestione dei propri consumi di energia elettrica. Ogni associato potrà così ottimizzare i propri consumi energetici, e ridurre l'incidenza del costo dell'energia, scegliendo, con condizioni vantaggiose, i prodotti e le soluzioni tecnologiche, di Enel Energia, più confacenti alle proprie esigenze. Inoltre l'accordo prevede ulteriori iniziative, che saranno svolte in collaborazione con partner del settore automotive, relative alla promozione della mobilità sostenibile con auto e bici elettriche.

"Le soluzioni di Enel Energia per l'efficienza energetica disponibili per tutte le tipologie di clienti– ha dichiarato il 27 aprile Augusto Raggi, responsabile Macro Area Sud nell'ambito del Mercato di Enel Italia – possono essere particolarmente importanti per le imprese, portando concreti risparmi sui costi delle forniture energetiche".

La riduzione delle bollette energetiche contribuisce alla diminuzione dei costi di gestione e all'aumento della competitività delle imprese. "Nello specifico - ha dichiarato il Presidente di Unindustria Calabria Natale Mazzuca - la bolletta energetica pesa non solo sul conto economico delle aziende ma anche del Paese. Siamo soddisfatti che Enel abbia deciso di partire dalla Calabria e dalla buona prassi rappresentata dalla messa in rete delle 5 associazioni industriali per proporre questa interessante iniziativa rivolta in primis alle imprese del territorio".