Tecnologia e consapevolezza generano efficienza e sostenibilità

Pubblicato il mercoledì, 13 maggio 2015

Evitare gli sprechi nel consumo di energia è il primo passo verso uno stile di vita rispettoso dell'ambiente e delle risorse del Pianeta. Secondo l'International Energy Agency (IEA), il risparmio energetico rappresenta oggi un'esigenza vitale per la società “uno sforzo strutturale organizzativo” il cui obiettivo è ridurre i consumi senza modificare la qualità e il livello di vita.

Un tema centrale che riguarda da vicino le famiglie e sul quale la FLAEI-Cisl (Federazione Lavoratori delle aziende elettriche) in collaborazione con l'Associazione ambiente e società, ha promosso a Roma un dibattito con il convegno Consumo Energetico Consapevole e Sostenibile Ovvero Come Risparmiare Denaro e Risorse Energetiche.

Tra gli esperti chiamati a fare il punto sullo scenario italiano, Luca Marchisio, Responsabile Sostenibilità Italia di Enel. L'efficienza energetica, ha spiegato Marchisio, deve partire dalle fondamenta, quindi dai comportamenti sostenibili messi in atto dalle famiglie, che possono però essere aiutate dall'uso di tecnologie innovative. È così che si può mettere in moto un circolo virtuoso: “Sostenibilità significa essere in grado di generare valore economico e, allo stesso momento, benefici per la società, in termini di impatto positivo sull'ambiente e sulla comunità – ha sottolineato  Marchisio – Proprio per questo l'efficienza energetica rappresenta una grande opportunità, permettendo di coniugare il risparmio della spesa energetica (e la riduzione delle emissioni) alla possibilità di rilancio economico del Paese”.

Dal 2010 al 2013 i consumi energetici delle famiglie italiane sono diminuiti del 9 per cento grazie a comportamenti più consapevoli e a tecnologie efficienti: elettrodomestici a ridotto consumo, caldaie a pompa di calore, lampade a LED e impianti fotovoltaici di autoproduzione. Ma molto rimane ancora da fare soprattutto, ha aggiunto Marchisio, per rimuovere gli ostacoli alla diffusione su ampia scala della cultura dell'efficienza energetica e aumentare la consapevolezza dei consumatori, guidandoli verso scelte efficaci. Un obiettivo questo su cui si basa il modello di business di Enel Energia: offerte su misura e “chiavi in mano” che alleggeriscono le famiglie da incombenze burocratiche e dall'impatto della spesa iniziale, fattori che spesso frenano i clienti.

Tra i nodi evidenziati nel corso del convegno di Roma, anche quello della necessità di favorire lo sviluppo della mobilità elettrica, sia pubblica sia privata. Enel già oggi è in grado di offrire, con il pacchetto Enel Drive soluzioni complete per soddisfare ogni tipo di esigenza.

Durante il convegno di Roma, oltre a Luca Marchisio di Enel, altri contributi sono arrivati da Alberto Carriero del Servizio ricerca e studi della Cassa Depositi e Prestiti, Ottavio Zirilli, Responsabile dell'Area di Ricerca CNR di Pisa e Carlo De Masi, Segretario Generale FLAEI Cisl.