Festival dell'Energia, premiata la sfida di Starace

Pubblicato il mercoledì, 10 giugno 2015

If I have seen further, it is by standing on the shoulders of giants” (Se ho visto più lontano, è perché stavo sulle spalle di giganti). Con questa citazione dello scienziato Isaac Newton, un anno fa Francesco Starace apriva il suo primo editoriale da ad di Enel pubblicato sul magazine interno dell'azienda.

Una citazione che sintetizza una visione strategica aziendale che lega fortemente la capacità di guardare lontano a quella di innovare, rimanendo nel solco delle proprie tradizioni e della sostenibilità. Un'idea di sviluppo e crescita economica che punta a valorizzare quello che per certi aspetti è la caratteristica principale e motore dell'economia italiana. Un'economia dai mille volti, dai piccoli e grandi numeri capace di unire creatività, innovazione, tecnologia, qualità e una tradizione storico-culturale che è un pozzo di ispirazione inesauribile e “rinnovabile”.

La sfida al cambiamento lanciata un anno fa da Starace, che ha puntato con decisione a una strategia le cui parole chiave sono “più industria e meno finanza”, sono alla base delle motivazioni che hanno portato Aris-Festival dell'Energia ad assegnare il Premio “Energia Spiegata” all'ad di Enel Francesco Starace. Giunto alla terza edizione, il riconoscimento intende celebrare l'impegno di uno o più protagonisti del settore energetico e viene consegnato in occasione del Festival dell'Energia, svoltosi nei giorni scorsi a Milano.

Alessandro Beulcke, presidente di Aris-Festival dell'Energia, ha spiegato che il premio è stato attribuito all'ad di Enel per la sua capacità di conciliare tradizione e innovazione alla guida della più grande azienda elettrica italiana. “La sfida che Francesco Starace ha raccolto con successo – ha aggiunto Beulcke – risiede nell'aver preso le redini di un gigante, imboccando con decisione la strada dell'innovazione, senza rinunciare ai valori del passato”.

A ritirare il premio assegnato a Starace è stato Felice Egidi, responsabile degli Affari Regolatori di Enel Green Power. Tra i protagonisti dei tre giorni del Festival dell'Energia, giunto all'ottava edizione, anche Carlo Tamburi, direttore Country Italia di Enel, che ha partecipato alla tavola rotonda "Rinnovare l'energia per l'Italia". All'incontro, incentrato sul tema dello sviluppo delle energie rinnovabili in Italia, hanno preso parte i principali player del mercato, il presidente della commissione Affari Esteri del Senato Pier Ferdinando Casini, e Vittorio Chiesa, direttore dell'Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano.