enel-mobilita-elettrica-a-tutto-campo

Pubblicato il lunedì, 20 luglio 2015

Infrastrutture di ricarica pubbliche e private, biciclette a pedalata assistita, flotta aziendale a zero emissioni e da oggi anche incentivi per l'acquisto di veicoli elettrici per i dipendenti. Enel si conferma sempre più leader nel settore della mobilità elettrica in Italia, un tema fondamentale per lo sviluppo del Paese in vista della transizione energetica verso le città del futuro.

L'ultima iniziativa della multinazionale elettrica riguarda il personale aziendale, che grazie anche a  una partnership con Smart potrà usufruire di incentivi e sconti per muoversi in maniera eco-compatibile.

Questo tassello si aggiunge al più ampio mosaico di progetti che riguardano l'intero comparto della mobilità sostenibile. Con oltre 1.600 colonnine installate  Enel è il primo operatore in Italia per infrastrutture di ricarica, suddivise in due tipologie: la Box Station, per la ricarica domestica dei veicoli, e la Pole Station, l'infrastruttura pubblica per effettuare un rifornimento veloce lungo tutto il territorio nazionale.

Per quanto riguarda la flotta aziendale, Enel Green Power ed Enel Distribuzione sono dotate di veicoli elettrici e ibridi per le attività quotidiane di intervento su impianti e reti, mentre per il personale di Roma, in via sperimentale, è attivo un sistema di e-car sharing per gli spostamenti di servizio all'interno dell'orario di lavoro.

Non bisogna dimenticare poi le biciclette elettriche a pedalata assistita di Enel Energia che rappresentano, secondo Nicola Lanzetta, responsabile Mercato Italia di Enel, "il mezzo ideale per muoversi in città evitando traffico, divieti di circolazione e ricerca di parcheggio. Con soli 2 euro si possono percorrere fino a 600 km e la pedalata assistita interviene, all'occorrenza, a rendere meno faticoso il percorso. Una soluzione economica e salutare nel solco della sostenibilità ambientale, un vero e proprio must per Enel".