futur-e-boom-di-visite-alla-centrale-enel-di-alessandria

Pubblicato il venerdì, 17 luglio 2015

Oltre 50 richieste per visitare il sito della ex centrale Enel di Alessandria. Sono i primi 'risultati' del Concorso internazionale di idee promosso da Enel per individuare la nuova destinazione d'uso dell'area ubicata sulla sponda sinistra del fiume Tanaro. A una settimana dalla presentazione del Bando oltre 15 soggetti, tra imprese e società interessate a partecipare al Concorso, hanno già utilizzato la giornata del 15 luglio per fare il sopralluogo e oltre 40 sono già prenotati per usufruire delle altre due date programmate per visitare il sito (21 luglio, 22 settembre).

Il Bando per il Concorso di idee è on line nella sezione dedicata del sito Futur-E insieme alla documentazione e ai dettagli utili per la partecipazione. Le domande di concorso, complete degli elaborati richiesti, dovranno pervenire sul sito non oltre il 15 ottobre 2015. L'esito della selezione sarà ufficializzato entro il 10 dicembre 2015: al progetto vincitore sarà conferito un premio pari a 20.000 €, saranno inoltre premiati anche il secondo ed il terzo classificato con, rispettivamente, 15.000 e 10.000 €. A conclusione del Concorso di Idee, al fine di procedere all'effettiva realizzazione dell'idea progettuale, Enel avvierà una seconda fase dedicata a soggetti interessati nel realizzare le idee progettuali.

Enel, Comune di Alessandria e Politecnico di Milano sono i membri della giuria che selezionerà la migliore proposta di riqualificazione della ex centrale turbogas. Il dialogo con le diverse espressioni della comunità cittadina che ha preceduto l'apertura del Concorso, ha permesso di individuare sei possibili ambiti d'uso, preferiti ma non esclusivi, per immaginare le idee progettuali di valorizzazione del sito: sportivo, culturale-ricreativo; ricerca e sviluppo; logistica; commerciale; industria manifatturiera innovativa.

Il Concorso di Alessandria è il primo esempio "pilota" di una call to action per raccogliere e valorizzare proposte provenienti dai vari stakeholder o imprese. Ma la formula del dialogo e del confronto con le diverse realtà locali è una caratteristica del modello scelto da Enel per individuare le nuove destinazioni d'uso di tutti e i 23 i siti interessati dal progetto Futur-E. Anche nei contesti dove non è stato immaginato un Concorso sul modello di Alessandria, sono infatti all'ordine del giorno per Enel incontri con istituzioni, associazioni e imprenditori. E per restare aggiornati sull'evoluzione dell'intero progetto Futur-E basta visitare il sito dedicato all'iniziativa.