lefficienza-energetica-tra-le-nuvole

Pubblicato il martedì, 14 luglio 2015

Ci sono nuvole che servono a dare più luce. Non sono fenomeni metereologici, ma tecnologici. E non sono composte da infinite particelle di acqua, ma da una quantità infinita di numeri. Sono le nuvole del cloud computing che rappresentano ormai un'infrastruttura sempre più utilizzata nella gestione di sistemi elettrici anche complessi. Enel ne ha messo in mostra un esempio a EXPO 2015 dove è operativo l'Energy management system (EMS) alla base delle soluzioni di efficienza energetica implementate per padiglioni e anche visitatori dell'esposizione universale in corso a Milano.

Enel ha ideato l'Energy management system per offrire servizi di monitoraggio, controllo e gestione di dispositivi da remoto in grado di abilitare anche gli utenti comuni ad una visione dettagliata e completa dei consumi di un abitato o, come nel caso di EXPO, di un'intera smart city. Grazie al collegamento wireless con una rete di sensori e apparecchi di rilevazione posizionati all'interno di un ambiente EMS rende infatti possibile gestire in tempo reale e al meglio i dispositivi elettrici installati (dagli elettrodomestici a punti luce e climatizzatori), ricevere segnalazioni di disalimentazioni e malfunzionamenti, prevedere anomalie o eventuali picchi di consumo, conoscere il proprio profilo energetico per ridurre costi, emissioni e sprechi.

L'EMS di EXPO 2015 si confronta con una smart city vera e propria integrandosi con sistemi di gestione di illuminazione pubblica e mobilità elettrica e gestendo una mole straordinaria di informazioni provenienti dagli oltre 1000 dispositivi messi in campo da Enel, veri e propri Big Data che aiutano a testare potenzialità ed efficacia di un sistema teso a diventare compagno abituale delle nostre giornate.  Lontano dai padiglioni di EXPO e dalla complessa rete realizzata nell'area alle porte di Milano il sistema EMS punta a diventare infatti una soluzione utile per erogare quotidianamente a tutti i cittadini i servizi della cosiddetta active demand.

Il connubio con la logica della Internet of thing permette all'EMS di raccogliere informazioni da oggetti e servizi attraverso la compatibilità in ingresso con una varietà di protocolli aperti e standardizzati. L'accessibilità via internet rende poi questo patrimonio di Big Data ad un numero potenzialmente crescente di utenti che possono accedervi tramite pc, smartphone e tablet proprio grazie all'infrastruttura in cloud che garantisce raggiungibilità, affidabilità, flessibilità e sicurezza dei dati. Con EMS città intelligenti, automazione degli edifici ed efficientamento dei consumi domestici e industriali sono sempre più a portata di mano e la nuvola fa sì che questa conoscenza dell'energia possa avvenire sempre, ovunque e in tempo reale.