Estate in Italia: efficienza "fatta in casa"

Pubblicato il mercoledì, 12 agosto 2015

Caldo torrido e temperature elevate. L'estate 2015 dell'Italia ha spinto il termometro più in alto del solito e del previsto e l'aumento dei gradi si è tradotto in una crescita record del fabbisogno elettrico per il mese di luglio: 32,0 miliardi di kWh cioè il 13,4% in più rispetto allo stesso mese dell'anno scorso; un dato da primato per il sistema elettrico italiano, sia in termini assoluti sia in termini di incremento percentuale.

Condizionatori, frigoriferi e tutto quel che può aiutare ad alleviare la morsa del caldo in questi giorni vanno a pieno regime ed è inevitabile che le riposte degli italiani ai vari Flegetonte, Caronte e Acheronte si traducano in maggiori consumi. Oltretutto l'aumento della richiesta di elettricità di questa torrida estate si inserisce in un progressivo mutamento dello scenario dei consumi italiani che segue quello della società e dell'economia del Paese. Un tempo agosto era il mese in cui chiudevano le grandi fabbriche e la Penisola si fermava. Oggi non è più così: il sistema produttivo del Paese sta mutando e così i consumi. La domanda dei grandi stabilimenti industriali è diminuita di diversi punti percentuali negli ultimi dieci anni passando dal 47-48% a non più del 41-42%, mentre sono cresciuti i consumi delle famiglie e del terziario. Questa inversione emerge anche dai record di consumo annuali e dal periodo in cui avvengono: un tempo erano appannaggio dell'industria e dei mesi produttivi, oggi stanno diventando primati degli italiani nel loro insieme e si susseguono nei periodi estivi.

L'efficienza energetica nelle case e nelle piccole attività assume anche per questo un valore sempre crescente per l'intero sistema Paese e per la sua bilancia energetica. Elettrodomestici efficienti, come a esempio i condizionatori che Enel Energia offre ai suoi clienti, rappresentano sempre di più una strada determinante per gestire i consumi personali in modo più attento e parsimonioso ma anche per influenzare l'intera domanda di elettricità del Paese.