lanzetta-lefficienza-energetica-sta-rivoluzionando-la-nostra-vita

Pubblicato il mercoledì, 5 agosto 2015

Alla base della smart city del futuro ci sono l'efficienza energetica e la sostenibilità. Una strategia da applicare ai contesti urbani per migliorare la vita dei cittadini, ridurre le emissioni e liberare risorse da investire nell'innovazione. Enel da tempo ha accettato questa sfida. L'ha ribadito Nicola Lanzetta, responsabile Mercato Italia, partecipando ieri 4 agosto al seminario "L'efficientamento energetico: l'Italia verso le Smart Cities", che si è tenuto alla Camera dei Deputati.

"L'efficienza energetica", ha spiegato Lanzetta, "rappresenta un fattore di crescita economica, benessere e progresso tecnologico e sociale. L'evoluzione tecnologica sta rendendo disponibili tecnologie efficienti e rinnovabili che, soprattutto se inserite in un contesto Smart city, possono cambiare significativamente in meglio la nostra vita quotidiana e l'ambiente in cui viviamo".

Punti luce a Led, sistemi di controllo per la sicurezza, una mobilità più sostenibile attraverso la diffusione di centraline di ricarica per le auto elettriche, tecnologie efficienti e  rinnovabili per le installazioni sugli edifici. Sono tantissimi i fronti sui quali sta lavorando il gruppo italiano. Lanzetta ha infatti sottolineato che "Enel ha colto da tempo l'importanza di queste tematiche e si è attivata non solo con l'innovazione applicata ai sistemi di controllo e gestione della rete,  ma anche attraverso la decisione strategica di avviare una nuova area di business legata all'efficienza energetica in tutte le sue declinazioni: residenziale, industriale e pubblica amministrazione".

Il responsabile del Mercato Italia del gruppo sottolinea che "la gamma delle tecnologie proposte da Enel è estremamente ampia ed ovviamente include l'illuminazione a led, con le migliori tecnologie presenti sul mercato messe a disposizione dei clienti residenziali, delle imprese e delle Pubbliche Amministrazioni ,tramite offerte e soluzioni tra le più competitive e di qualità".

In quest'ottica gli stakeholder diventano sempre più centrali per l'Enel. "Il nuovo modello di business", ricorda Lanzetta, "è stato studiato per venire incontro alle crescenti esigenze dei clienti, sempre più consapevoli, informati, attenti al risparmio ma anche all'ambiente che li circonda, attraverso le migliori soluzioni di efficienza energetica, capaci di garantire al contempo alti standard qualitativi, sostenibilità economica e rispetto dell'ambiente".

Al workshop "L'efficientamento energetico: l'Italia verso le Smart City", organizzato dal gruppo Osram, si è discusso di sistemi esoluzioni per minimizzare il consumo energetico e favorire l'energia "a zero emissioni", investendo sull'uso delle cosiddette architetture Smart City. Con Lanzetta, tra gli altri, hanno dibattuto di questi temi Riccardo Fraccaro, segretario di Presidenza della Camera dei deputati, Klaus Streubel, Head of Corporate Innovation OSRAM, Edoardo Croci, direttore di ricerca IEFE-università Bocconi, Stefano Quintarelli, presidente del Comitato di Indirizzo dell'Agenzia per l'Italia digitale, Enrico Giglioli, direttore Area Energia Acea, e Simone Battiferri, direttore della Divisione Business di Telecom Italia.