Enel info+ arriva in Puglia

Pubblicato il venerdì, 25 settembre 2015

Il kit Enel Info+ è arrivato anche nel Salento con l'avvio del programma Puglia Active Network. Il sistema avanzato per il controllo dei consumi energetici, già utilizzato dagli abitanti di 18 comuni della provincia di Isernia (Molise) e 4 di quella di L'Aquila (Abruzzo), è reso gratuitamente disponibile da Enel Distribuzione per i clienti residenziali e business in bassa tensione della Valle d'Itria e del Salento.

Puglia Active Network fa parte del gruppo di 19 progetti finanziati dall'Unione europea con il bando comunitario Ner300 ideati per implementare la produzione di energia da fonti rinnovabili nel continente aumentandola di quasi 8 TWh annui, combattere i cambiamenti climatici e sviluppare la diffusione su larga scala di tecnologie smart.

Il progetto di Enel Distribuzione si è aggiudicato un finanziamento pari a circa 85 milioni di euro, pari all 50% del suo valore complessivo, e si pone l'obiettivo di ottimizzare le performance della rete elettrica pugliese abilitandola a una gestione innovativa, per ottenere il miglioramento del servizio sia in termini qualitativi sia di riduzione delle interruzioni. Nell'ambito di Puglia Active Network, che insieme alla distribuzione del kit Enel Info+ ha già registrato i primi interventi per l'automazione digitale delle cabine di trasformazione, sono previsti anche interventi per l'implementazione di punti di ricarica per auto elettriche nel territorio regionale che vanta già oggi progetti di e-mobility avanzati nelle città di Bari, Brindisi e Lecce.

La diffusione di smart technology nel territorio pugliese diventa ancor più rapida con l'avvio del PAN che si aggiunge al progetto Res Novae, lanciato nel 2013 nelle città di Bari e Cosenza con l'obiettivo di sviluppare una piattaforma unica per la gestione ottimizzata dei flussi energetici a livello cittadino attraverso l'utilizzo e l'integrazione di tecnologie innovative in campo energetico e informatico e l'uso di applicazioni smart district, smart grid e a urban data center destinati a fornire nuovi servizi ai cittadini e alle pubbliche amministrazioni per gli edifici, privati e pubblici, le strade, l'illuminazione pubblica.