Auto elettrica: Enel e la carica dei 400

Pubblicato il martedì, 6 ottobre 2015

La flotta aziendale di Enel cambia nel segno della tutela dell'ambiente e della mobilità elettrica. Il parco macchine è stato rinnovato negli utlimi anni con dodicimila nuovi mezzi operativi fra vetture, furgoni, veicoli speciali, autocarri e auto di servizio per manager, commerciali e figure tecniche e all'interno della flotta aziendale sono ben 400 i veicoli elettrici.

I nuovi mezzi green nella flotta aziendale Enel a livello nazionale hanno portato, fra il 2012 e il 2014, a una riduzione delle emissioni di CO2 di oltre 7mila tonnellate e a una diminuzione dei consumi di carburante del 10,6%, nonostante l'aumento del parco auto di oltre 500 veicoli. L'azienda ha implementato la dotazione di veicoli elettrici e ibridi per le attività quotidiane di intervento su impianti e reti in tutta la Penisole e per il personale di Roma ha avviato, in via sperimentale, anche un sistema di e-car sharing utile agli spostamenti di servizio all'interno dell'orario di lavoro.

Sicurezza, tecnologia e riduzione delle emissioni sono le parole chiave che hanno guidato Enel nel processo di sostituzione dell'intero parco automezzi in Italia che non si è limitato al semplice ricambio dei veicoli. Tra le soluzioni attuate con il rinnovo della flotta ci sono infatti dispositivi come la black box, introdotta su tutti i nuovi mezzi operativi per garantire maggiore sicurezza e favorire una guida eco-compatibile, e i device del Work Force Management, implementati per ampliare il servizio che già mette a disposizione del personale Enel smartphone per gestire la lista degli interventi, interrogare e ricevere informazioni sulla rete elettrica, consultare la cartografia delle aree operative.

La svolta sostenibile della mobilità in Enel interessa tutte le aziende presenti nel Paese, da Enel Green Power a Enel Distribuzione ed Enel Energia, e documenta una scelta che coinvolge tutto il Gruppo a livello globale. In Spagna anche Endesa ha integrato il parco auto utilizzato dalla rete di vendita con oltre 400 veicoli ibridi e a partire dal 2010 ha sostituito circa un terzo dei mezzi della sua flotta aziendale e percorrenza breve con veicoli elettrici evitando così le emissioni in atmosfera di oltre 3mila tonnellate di CO2. La stessa filosofia è stata adottata in diversi Paesi dell'America Latina. In Colombia, ad esempio, bici e auto elettriche sono ormai un'abitudine per i lavoratori di Codensa ed Emgesa, le società del Gruppo operanti nel Paese latinoamericano che hanno messo a disposizione dei propri dipendenti 16 auto e 48 biciclette elettriche.