#IoSonoElettrica fa tappa nei Punto Enel

Pubblicato il lunedì, 9 novembre 2015

"Cinque anni fa, con Smart e il progetto e-mobility Italy insieme a Enel siamo stati i primi a parlare di futuro elettrico per la mobilità - spiega Roland Schell, presidente di Mercedes-Benz in Italia - Oggi diamo inizio a una nuova fase, che vede protagonista anche Mercedes con la Classe B 100% elettrica”.

Per dimostrare l'efficacia delle automobili alimentate a elettricità, Mercedes-Benz - insieme a Enel, Aci e Michelin - ha dato il via il 12 ottobre a Roma alla manifestazione #IoSonoElettrica, il più grande #eTour mai realizzato in Italia‎ che sta facendo tappa in ben 14 città e si concluderà il 26 novembre a Bari. “Eventi come #Iosonoelettrica sono ottime occasioni per sensibilizzare cittadini e autorità verso il trasporto elettrico” ha dichiarato Aurelio Sarno, responsabile Marketing prodotti e servizi di Enel Energia.

Il tour è l’occasione per presentare la nuova Classe B Electric Drive, un’automobile elettrica a zero emissioni. Nell’occasione Enel mette a disposizione la propria rete di Punto Enel per illustrare a clienti, appassionati e curiosi, le caratteristiche delle offerte dedicate all’auto elettrica. "Già nel 2010 - ha aggiunto Roland Schell - sottolineavamo l’importanza di fare sistema ed è oggi un immenso piacere per me proseguire questo viaggio al fianco di tanti partner, istituzioni e stakeholder, pronti a costruire insieme a noi una reale cultura della mobilità elettrica". Dopo Piacenza il 22 ottobre, l’evento ha fatto tappa il 3 novembre nel Punto Enel di Genova, e approderà poi in quelli di Udine (16 novembre), di Perugia (24 novembre) e di Bari (26 novembre).

Leader mondiale nel settore della mobilità elettrica, Enel ha installato finora 1.600 punti di ricarica su tutto il territorio nazionale. Le colonnine, intelligenti e interoperabili (potranno essere utilizzate dai clienti di diversi operatori), costituiscono la più vasta rete urbana di infrastrutture per la ricarica di e-car su suolo pubblico in Italia. “Enel è in campo nel settore fin dagli albori - ha concluso Aurelio Sarno - e lavora per la diffusione di diversi modelli di mobilità elettrica, privata o pubblica, con auto di proprietà o in condivisione. Riteniamo infatti che sia il modo migliore per risolvere al tempo stesso il problema delle emissioni e quello del traffico urbano, soprattutto nelle grandi città”.