Enel nelle Top 50 dei protagonisti 2016

Pubblicato il lunedì, 18 gennaio 2016

Wired e Bloomberg Businessweek concordano: Enel è tra le 50 realtà "da tenere d'occhio" nel 2016. La rivista dedicata a innovatori e high tech così come lo storico settimanale economico, che da quasi cento anni analizza e valuta aziende e finanza globale, riconoscono al Gruppo un profilo e una strategia in grado di renderlo protagonista per il nuovo anno.

Nella Top 50 di Wired è stato inserito l'amministratore delegato di Enel Francesco Starace. La speciale classifica raccoglie nomi della ricerca scientifica e dell'esplorazione spaziale, ma anche politici, sportivi, manager e attivisti. Personalità già affermate e nuove promesse, tutte accomunate dal fatto che "faranno molto parlare di sé nel corso del 2016" perché sono "wired" cioè connesse, al centro degli avvenimenti che segneranno le grandi trasformazioni del mondo anche nel corso dell'anno appena iniziato.

Bloomberg Newsweek ha incluso Enel nella sua top 50 globale. L'elenco comprende big company come Apple, Pfizer e Disney insieme a innovatori quali Tesla, Under Armour e Facebook. Tutte le aziende, a prescindere dalla industry di appartenenza, secondo la rivista economica "affrontano cambiamenti impegnativi o sono posizionate per realizzare grandi guadagni nell'anno a venire". Il Gruppo, unico italiano e tra i pochi a livello europeo inserito nella lista, è annoverato tra i protagonisti del 2016 per le potenzialità di sviluppo nei mercati emergenti dove la domanda di energia è in costante aumento e l'azienda può già contare su una presenza già consolidata e in crescita.

Innovazione e sostenibilità sono chiavi di volta nella strategia di sviluppo di Enel. Wired e Bloomberg Newsweek ne sottolineano l'impatto guardando ad Enel da punti di vista differenti: la prima con particolare attenzione agli aspetti tecnologici, la seconda facendo riferimento a quelli di carattere più economico e di mercato. In entrambe i casi la scelta di porre Enel nelle rispettive Top 50 conferma e rilancia il nuovo corso del Gruppo che, anche nel suo Piano strategico 2016-2019, ha posto sostenibilità economica e ambientale e l'innovazione tecnologica al centro della sua road map presente e futura.