L’energia per coltivare un futuro sostenibile

Pubblicato il martedì, 31 maggio 2016

Idee e collaborazione al servizio dell'innovazione: questo in sintesi il messaggio emerso durante la giornata dedicata alla sostenibilità che Enel ha organizzato lo scorso 27 maggio presso la sede di Roma, in viale Regina Margherita. "Coltiviamo energia per un futuro sostenibile" è stato un'occasione di confronto aperto con il mondo istituzionale, imprenditoriale, finanziario e accademico. Alla giornata hanno preso parte, tra gli altri, la Presidente di Enel Patrizia Grieco, il Direttore Enel Italia Carlo Tamburi e la Responsabile Sostenibilità Enel Italia Cinzia Corsetti, che ha aperto i lavori. Tutti e tre hanno portato sul palco la testimonianza dell'esperienza del Gruppo nell'ambito della sostenibilità legata alla vision strategica.

Per Patrizia Grieco, sostenibilità e competitività vanno di pari passo: una dimostrazione per la presidente è data  dalla presenza di fondi istituzionali che credono nei temi della sostenibilità. "Oggi ci sono temi legati all'ambiente, al clima, alle persone e alla sicurezza" – ha sottolineato la Presidente – "ma ci sono anche temi fortemente legati alla nostra capacità di stare sul mercato". Sostenibilità dunque come elemento che unisce i valori del rispetto dell'ambiente e dello sviluppo economico.

Cinzia Corsetti ha evidenziato che la sostenibilità deve essere un elemento che ricopre tutti gli step di valore dell'azienda e per questo la giornata si è basata su due parole chiave: "Le parole che abbiamo scelto per discutere nelle tavole rotonde con i nostri ospiti sono dialogo – quindi la capacità di aprirci anche agli spunti e alle idee che ci vengono dal mondo esterno – così come progresso, che per noi vuol dire non soltanto sviluppo socio-economico ma anche capacità di rinnovarsi dal punto di vista culturale".

Dialogo e progresso, dunque, per una sostenibilità a 360° gradi, che coinvolga più mondi: quello economico, quello ambientale e quello sociale. Un altro elemento importante è emerso durante la giornata, un elemento fondamentale per i tempi che il mondo dell'energia sta vivendo: il cambiamento. Lo dimostrano le parole di Carlo Tamburi: "Enel sta portando una cultura di cambiamento nelle cose da fare e nel modo in cui si fanno. Sostenibilità deve diventare parte integrante del nostro business e ogni cosa la dovremo calare nella gestione operativa degli impianti, delle reti, dei rapporti tra colleghi e coi clienti".

Hanno preso parte alle tavole rotonde numerosi personaggi di spicco delle realtà industriali e istituzionali del Paese. Oltre a esponenti di Enel, erano presenti il Presidente della Commissione Ambiente della Camera Ermete Realacci, il Direttore Generale Agenzia per l'Italia Digitale Antonio Samaritani, il Sottosegretario al Ministero dell'Economia Pierpaolo Baretta e Luigi Bobba Sottosegretario al Ministero del Lavoro.