Verso il futuro: Enel a “La Repubblica delle Idee”

Pubblicato il venerdì, 10 giugno 2016

Un tempo c'erano gli indovini a tentare di predire il futuro. O, per avere un'idea del domani, ci si rivolgeva alle stelle. Col tempo si è capito che il futuro non è qualcosa di sconosciuto e da scoprire, ma da costruire insieme, col dialogo.

È questo lo spirito che anima "La Repubblica delle Idee", manifestazione promossa dal quotidiano La Repubblica per celebrare i suoi 40 anni. Uno sguardo che considerail passato ma che punta avanti, col contributo di numeri personaggi illustri della cultura, dell'informazione e dell'attualità del nostro Paese.

La manifestazione, cominciata il 3 giugno, si chiuderà a Roma il 12. Enel la accompagna sia come sponsor che come partecipante al dibattito.

Stasera alle 22 a parlare sarà Simone Mori, direttore Affari Istituzionali di Enel, di recente nominato presidente di Assoelettrica. La cornice è quella del MAXXI dove si terrà l'incontro: "Dopo Parigi. Chi decide il futuro del clima?". Sarà l'occasione per riflettere sui cambiamenti del clima e sul loro rapporto con il mondo dell'energia. Ad accompagnare Mori nella discussione anche il presidente onorario di Legambiente Ermete Realacci e l'ad di Toyota Italia Andrea Carlucci.

Questa edizione di "Repubblica delle Idee" ha coinvolto e coinvolge moltissimi personaggi, provenienti dalle aree più diverse: dall'economia, con i ministri Pier Carlo Padoan, Giuliano Poletti e Carlo Calenda , passando per gli scienziati Roberto Battiston e Giovanni Bignami, l'alpinista Hervè Barmasse, il premier Matteo Renzi.  Grande spazio anche per personalità del mondo culturale: da Francesco De Gregori fino al fumettista  Zerocalcare.