Enel per il digitale nelle scuole italiane

Pubblicato il venerdì, 29 luglio 2016

Contribuire all'informatizzazione delle scuole elementari pubbliche italiane e all'educazione digitale delle nuove generazioni. È l'obiettivo del progetto "L'energia in tutte le sue forme", lanciato da Enel Energia insieme alle Funzioni dell'azienda Sostenibilità Italia e ICT, che coinvolge i giovani studenti, i loro genitori e anche i Punto Enel presenti sul territorio nazionale.


Enel da sempre pianifica la sostituzione delle apparecchiature informatiche in uso nei suoi uffici e prevede che, al momento del cambio, i lavoratori possano acquistare i dispositivi destinati a non essere più utilizzati ma ancora ben funzionanti e in buone condizioni. Si tratta di una scelta dettata dall'attenzione a non sprecare risorse e strumentazioni utili alla quale il gruppo di lavoro interno a Enel ha aggiunto un nuovo tassello in modo creativo.

 


Il progetto "L'energia in tutte le sue forme" è un ulteriore esempio di come Enel promuova la sostenibilità in ogni sua attività dando forma al modello di Creazione di valore condiviso (Creating shared value-CSV).


Il punto di partenza è stata una domanda semplice: cosa fare di pc, monitor e laptop che non vengono acquistati dai dipendenti al momento del cambio? La risposta è stata a suo modo inusuale: possono essere molto utili per contribuire all'educazione dei bambini delle scuole elementari nell'uso dei computer e degli strumenti informatici ormai diventati presenza abituale nella vita quotidiana.

Il progetto prevede che le apparecchiature diventino il premio di concorsi aperti agli istituiti scolastici nei vari ambiti territoriali. I bambini devono partecipare a gare creative presentando liberamente idee sul tema "L'energia in tutte le sue forme": le proposte più creative contribuiranno alla vittoria finale nel concorso e all'assegnazione del premio.

 

"L'idea è un esempio di applicazione delle circular economy. Computer ancora efficienti, che sarebbero stati dismessi, sono riutilizzati per creare vere e proprie aule informatiche nelle scuole elementari pubbliche italiane"

Cinzia Corsetti, responsabile Sostenibilità Italia di Enel

 

La prima fase-pilota del progetto ha coinvolto 400 studenti di 9 istituti di scuola elementare, dalla prima alla quarta classe, dell'area di Verona. Dai bambini che hanno partecipato al concorso sono arrivate 153 idee.

Protagonisti del progetto sono anche i clienti dei Punto Enel che assieme ai genitori dei ragazzi coinvolti nel concorso parteciperanno alla votazione per decretare la scuola elementare vincitrice, premiata proprio nei Punti Enel con una cerimonia finale.

I disegni e gli elaborati presentati dai giovanissimi concorrenti del veronese, infatti, resteranno in mostra al Punto Enel di Verona fino a settembre, quando verranno proclamati i vincitori finale e avverrà l'assegnazione dei premi.

Con l'inizio dell'anno scolastico 2016/2017 il progetto sarà esteso ad altre scuole e Punto Enel in tutta Italia invitando altri studenti del Paese a raccontare "L'energia in tutte le sue forme" e contribuire all'informatizzazione delle loro scuole.