La mobilità elettrica di Enel in Vaticano

Pubblicato il venerdì, 22 luglio 2016

La tecnologia Enel per la mobilità sostenibile varca un altro confine. Nei giorni scorsi, la divisione Mercato Italia ha installato e resa operativa a Piazza San Pietro, dunque nel territorio della Città del Vaticano, una colonnina di ricarica per veicoli elettrici.

L'infrastruttura servirà in particolare per fare il pieno alle BMW i3 in dotazione alla Polizia di Stato italiana che si affianca alle Guardie Svizzere nel garantire la sicurezza nella grande piazza incorniciata dal colonnato del Bernini e in tutta l'area tra Castel Sant'Angelo e le vie strette dell'antico quartiere di Borgo Santo Spirito.

“Siamo riusciti a portare all'estero la nostra innovazione”, scherza Nicola Lanzetta, responsabile Mercato Italia di Enel. “Il nostro modo di vedere la nuova mobilità – sottolinea – non si limita solo al territorio italiano ma può avere un risvolto più vasto. L'infrastruttura è a disposizione della Polizia di Stato che ha la necessità di muoversi velocemente e in modo sostenibile in una zona particolare di Roma”. Un modo per contribuire in modo significativo al lavoro delle Forze dell'Ordine, nel pieno rispetto di un contesto urbano unico al mondo.

La messa in opera di una colonnina di ricarica può sembrare un intervento relativamente semplice. Ma in realtà si tratta solo della punta dell'iceberg. Dietro, infatti, c'è il lavoro sia delle persone di Enel che sviluppano queste tecnologie, sia di quelle che operano nel commerciale e che permettono così agli utenti di usufruire di queste infrastrutture, con servizi e offerte mirate. Il nostro obiettivo è infatti di permettere in tempi rapidi agli italiani di  percorrere tutta la Penisola in modalità green e presto anche tutta l'Europa.

“Ci muoviamo in due direzioni: da un lato stiamo studiando un piano per realizzare un'infrastruttura nazionale per la ricarica dei veicoli elettrici, dall'altro operiamo sulle esigenze quotidiane”, spiega ancora Lanzetta. “Ci sono mille casi dove possiamo offrire soluzioni su misura per le diverse esigenze: installazione di colonnine private e pubbliche, disponibilità di vetture elettriche grazie alle nostre partnership con diverse case automobilistiche, sperimentazione di car sharing elettrico". 

 

"La nostra volontà è promuovere questo modello di mobilità sostenibile e contribuire a realizzarlo ogni giorno”.

Nicola Lanzetta, resposnabile divisione Mercato Italia - Enel

Per aiutare le persone a modificare le proprie abitudini negli spostamenti, è infatti necessario costruire una rete di rifornimento per auto elettriche affidabile e capillare, per effettuare non solo brevi percorsi urbani, ma anche tratte medio-lunghe. In Italia abbiamo stretto accordi con le Amministrazioni locali e regionali per l’installazione di oltre 1.600 colonnine su tutto il territorio nazionale e ora stiamo lavorando per definire un piano strategico strutturato per creare una rete di rifornimento lungo le principali arterie stradali e autostradali del Paese.

E guardiamo anche oltre. Quella installata in questi giorni in Vaticano, infatti, non è la sola colonnina di ricarica per veicoli elettrici installata da Enel oltre confine. Siamo presenti in Danimarca e Regno Unito con le fasi sperimentali del progetto Vehicle 2 Grid. La nostra tecnologia è inoltre presente in Spagna e in alcuni Paesi del Sudamerica in cui operiamo.

Con l’idea di favorire a pieno lo sviluppo della mobilità elettrica in Italia e nel mondo, abbiamo siglato collaborazioni con alcune grandi aziende del settore auto, per realizzare sistemi di ricarica coerenti con il design tecnico delle vetture elettriche. Tra i nostri partner ci sono le principali case automobilistiche che stanno investendo nel settore, come Renault-Nissan, Bmw, Opel, Toyota, Citroen, Piaggio, Mercedes-Daimler. E un ulteriore impulso all'innovazione in questo settore arriverà dalla recente partnership avviata con Formula E, il campionato di Formula 1 delle auto elettriche.

Un impegno ampio e costante per realizzare il sogno di una nuova mobilità, sempre più green e performante. In una parola elettrizzante.