Accensione civica è Bologna. Luce, sostenibilità, cultura

Pubblicato il lunedì, 12 settembre 2016

Le Smart Lithing solutions di Enel Sole stanno rivoluzionando l'illuminazione pubblica di Bologna, contribuendo con il progetto Accensione Civica a dare nuova vitalità agli spazi urbani.

Riscoprire gli spazi urbani a partire dalla luce. Un concetto che fonda le sue radici nell'Umanesimo e nel Rinascimento, e giunge fino ai noi con le innovative teorie dell'urbanistica contemporanea, tra boschi verticali e spazi cittadini che prendono nuove forme e funzioni.

A Bologna, il piano di ammodernamento dell'illuminazione pubblica promosso dal Comune dal 2014 e affidato a Enel Sole, sta dando impulso a una piccola rivoluzione degli spazi urbani. Man mano che i lampioni a LED dell'azienda di Enel Energia specializzata in Smart lighting solutions si accendono, prendono vita anche una serie di iniziative di valorizzazione di aree e quartieri della città.

Il tutto grazie al programma Accensione civica è Bologna, frutto del progetto Accensione civica, realizzato con la collaborazione di Enel Sole, che fino al 16 ottobre animerà le aree interessate dagli interventi per la nuova illuminazione pubblica.

Un progetto di restyling che in meno di due anni ha visto la sostituzione di 298 lampioni a lampade incandescenti. Entro il 2017 saranno circa 30mila le lampade a Led di Enel Sole a entrare in funzione a Bologna, generando un risparmio energetico di 2/3 dell'elettricità consumata. L'intervento interesserà complessivamente il 75 per cento dell'infrastruttura dell'illuminazione pubblica cittadina e, come sottolineato dall'assessore comunale all'Economia e promozione Matteo Lepore, rappresenta un'opportunità di rigenerazione e collaborazione con tutti i cittadini.

A dare il via al cartellone di eventi, il jazz della Roveri Big Band ai Giardini Margherita, che nella serata del 7 settembre scorso ha festeggiato la nuova illuminazione del parco. Il prossimo appuntamento è invece per martedì 20 settembre, a partire dalle 20, con #Guardami-Ci sono anche io di Salvaciclisti Bologna: una pedalata di gruppo con partenza da piazza XX Settembre, rivolta a pedoni, ciclisti e automobilisti per sensibilizzarli sul tema della visibilità e della sicurezza stradale nelle ore serali e notturne.

Si prosegue venerdì 30 settembre, alle 20, al giardino Pierfrancesco Lorusso, con La Fucina Incantata di Le Fucine Vulcaniche, per uno spettacolo in cui la musica country incontra il teatro di narrazione. Camminar m'è dolce e salutare è la passeggiata culturale di sabato 1 ottobre (dalle 18.30) nell'area del parco dei Noci con Borgo Alice, dedicata alla valorizzazione del patrimonio botanico dell'area. Il 2 ottobre alle 19 sarà protagonista di nuovo la musica, con il coro Nativi Musicali, formato da studenti di diverse scuole dell'area metropolitana, che si esibiranno nel giardino Europa Unita in via Faenza.

Queste alcune delle iniziative in programma, che prevedono anche appuntamenti di cultura e solidarietà, cura delle relazioni e degli arredi verdi, tour in bicicletta e street art diffusa, con writer all'opera per trasformare con i loro graffiti cabine Enel e serrande.

Tutti gli eventi sono realizzati da associazioni cittadine e sono stati selezionati nell’ambito del premio Accensione civica, promosso da Enel Sole, Urban Center Bologna e Comune di Bologna, per dare sostegno pratico e organizzativo a progetti di rigenerazione degli spazi urbani per restituirli ai cittadini.