Consapevolezza, per combattere la violenza sulle donne

Pubblicato il giovedì, 24 novembre 2016

In occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, appuntamento domani a Milano al Punto Enel in via Broletto. Interviene la presidente del Gruppo Patrizia Grieco.

Il valore della diversità, a partire da quella di genere, è uno dei temi centrali su cui il Gruppo Enel porta avanti da anni iniziative per sensibilizzare i suoi oltre 68mila dipendenti nel mondo e i contesti sociali in cui è presente.

Si rinnova così anche quest'anno l'impegno dell'azienda per la giornata internazionale contro la violenza sulle donne, istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite nel dicembre 1999, designando il 25 novembre come data della ricorrenza.

Per celebrare la giornata, l'azienda ha promosso per domani, 25 novembre, alle 18 un evento-dibattito al Punto Enel in via Broletto a Milano, per rinnovare l'impegno su un argomento che continua purtroppo a essere di grande attualità.

All'incontro, dal titolo “La violenza sulle donne è la peggiore forma d'ignoranza”, parteciperà la presidente di Enel Patrizia Grieco, che discuterà delle molte questioni ancore irrisolte insieme ad Alessandra Kustermann (responsabile Soccorso Violenza Sessuale e Domestica Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano), Donatella Galloni, (coordinatrice psicosociale soccorso violenza sessuale e domestica Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano), Lorenzo Puglisi, fondatore di SOS Stalking e Giulia Bongiorno, avvocato (già presidente della commissione Giustizia della Camera dei Deputati) e Fondatrice di Doppia Difesa.

Il rispetto della dignità della persone, la tutela delle diversità e il rifiuto di qualsiasi forma di violenza è infatti uno dei valori centrali per il Gruppo Enel, ed è per questo che da tempo l'azienda è impegnata a promuovere progetti per contrastare comportamenti alla base della violenza sulle donne. Un impegno per il quale è necessario un profondo cambiamento e un'attenzione continua contro gli abusi. In questa direzione vanno numerosi progetti realizzati dalla Onlus Enel Cuore, guidata proprio dalla presidente Grieco.