Emergenza sisma, un impegno costante

Pubblicato il giovedì, 3 novembre 2016

Ripristinate in meno di 24 ore tutte le utenze agibili nelle aree del Centro Italia colpite dalla forte scossa di terremoto di domenica 30 ottobre. Proseguono le verifiche su dighe e infrastrutture energetiche.

Il dispacciamento dell'energia elettrica è considerato un servizio essenziale, in situazioni di emergenza come quelle determinate da un forte sisma. Per questo motivo Enel da tempo lavora in sinergia con il Dipartimento della Protezione Civile, con cui anche di recente ha rafforzato la propria collaborazione tramite un nuovo protocollo d'intesa.

Come accaduto per la forte scossa di terremoto del 24 agosto scorso, anche in occasione del nuovo sisma di domenica 30 ottobre, i tecnici di e-distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete di distribuzione elettrica, si sono messi immediatamente all'opera per ripristinare in tempi rapidi, ove possibile, le linee elettriche disalimentate.

Grazie ai continui aggiornamenti tecnologici effettuati sulla rete, e-distribuzione ha potuto alimentare velocemente, con manovre di telecontrollo, gran parte delle utenze nei Comuni colpiti dal sisma del 30 ottobre. Una squadra di oltre 100 tecnici si è messa immediatamente all'opera per effettuare interventi e rilevare danni alle infrastrutture sul territorio, mettendo inoltre a disposizione di Vigili del Fuoco e Protezione Civile circa 50 gruppi elettrogeni e 10 torri faro.

Nonostante i notevoli problemi di viabilità, che hanno rallentano le operazioni, entro la mezzanotte del 30 ottobre sono state riattivate tutte le utenze agibili, per un totale di oltre 2.700 tra Marche e Umbria. Ripristinato, inoltre, il funzionamento della Cabina Primaria di Fonte del Campo, nei pressi di Amatrice, dove sono stati registrati nuovi danneggiamenti rispetto a quelli causati dal sisma del 24 agosto scorso.

Nella serata del primo novembre, i tecnici di e-distribuzione, grazie al supporto del Soccorso Alpino e Speleologico dell'Umbria, sono riusciti a raggiungere la frazione isolata di Castelluccio di Norcia - dove hanno restituito energia a tutti i ripetitori e ponti radio - e il centro storico di Norcia, dove è stata attivata una cabina elettrica provvisoria. Nonostante il centro della cittadina umbra sia stato evacuato, la cabina servirà per tutte le attività di gestione dell'emergenza e per svolgere lavori nella zona. I tempi e le modalità di erogazione dell'elettricità saranno concordati con Protezione Civile, vigili del fuoco e istituzioni in base all'organizzazione dei loro interventi e alle condizioni di sicurezza.

Come per la rete di distribuzione, pochi minuti dopo il nuovo sisma, i guardiadighe e la squadra di tecnici ed esperti della divisione Large Hydro e di Enel Produzione che gestiscono le nostre dighe, hanno avviato le procedure di controllo sugli impianti presenti nelle zone colpite, per verificare eventuali danni. Le verifiche non hanno evidenziato alcuna criticità. I controlli stanno proseguendo in queste ore con il costante monitoraggio e gli approfondimenti strumentali previsti. Anche in questo caso, i nostri esperti e tecnici lavorano in costante contatto con l'autorità nazionale preposta alla sicurezza delle dighe, la Protezione civile e le autorità locali.

A fronte della nuova criticità, con le forti scosse di fine ottobre che hanno ampliato l'area dell'emergenza a nuove zone tra Umbria e Marche, proseguono le iniziative della nostra azienda a supporto delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto scorso.

Ad Amatrice, nel Lazio, è operativo fino alla fine di novembre, un Punto Enel mobile per prestare servizi alla cittadinanza. Si tratta di un vero e proprio ufficio su quattro ruote, per fornire informazioni e gestire ogni esigenza relativa a forniture di energia elettrica e gas.

Il Punto Enel "su quattro ruote" è a disposizione dei cittadini tutti i giovedì, dalle ore 10 alle 13 e dalle 13.45 alle 15. Si tratta di un'iniziativa che prende spunto da esperienze precedenti, va incontro a una richiesta del sindaco di Amatrice e conferma il nostro continuo impegno a sostegno dei cittadini e del territorio.

Per informazioni sul servizio elettrico, ricordiamo, è sempre attivo il call center di e-distribuzione al numero verde 803 500 ed il sito internet www.e-distribuzione.it.