Enel per la Maglia Rosa numero 100

Pubblicato il mercoledì, 26 ottobre 2016

Presentata a Milano la centesima edizione del Giro d’Italia, che anche nel 2017 vedrà Enel sponsor della Maglia Rosa.

Più di un secolo di storia, 99 edizioni disputate, un percorso di migliaia di chilometri attraverso le strade e paesaggi di tutta l’Italia, che si è interrotto solo in occasione delle due grandi guerre.

Il Giro d’Italia che si correrà dal 5 al 28 maggio 2017 è il numero 100 di un evento diventato simbolo unificante del nostro Paese.

La prima edizione di quella che è considerata una delle più importanti competizioni di ciclismo su strada a livello globale, si è disputata nel 1909 e da quel momento le rivalità, le sfide e le tensioni tra le grandi stelle delle due ruote, hanno segnato l’immaginario e la storia di questo sport.

Il Giro 100, come è stata ribattezzata la centesima edizione del Giro d’Italia dagli organizzatori della corsa, si disputerà il prossimo anno su 21 tappe e vedrà ancora una volta l’energia di Enel “indossata” dai numeri uno del ciclismo mondiale, a partire dal nostro Vincenzo Nibali, vincitore di quest’anno.

Anche nel 2017 infatti la nostra azienda è sponsor principale della Maglia Rosa, la prima delle quali è stata consegnata ieri, in occasione della cerimonia di presentazione di Giro100 a Milano, da Carlo Tamburi direttore Enel Italia, a Umberto Cairo, presidente e ad del gruppo editoriale RCS, cui appartiene la Gazzetta dello Sport che organizza e ha dato il caratteristico colore all’ambita maglia.

“È un onore per noi - ha detto Tamburi - poter sostenere e condividere l’emozione del centesimo Giro d’Italia, che sarà celebrato da tutto il nostro Paese. La nostra azienda è da sempre vicina al territorio ed i valori che il Giro porta nei territori sono anche i nostri valori”.

Il percorso studiato per il Giro100 prevede un viaggio di oltre 3.500 suddiviso in 21 tappe, la prima partirà da Alghero in Sardegna. Si passerà poi in Sicilia, Calabria e la Puglia e Abruzzo. A Foligno, in Umbria, dove è prevista una giornata di riposo, sono in programma una serie di iniziative di solidarietà per le popolazioni colpite dal sisma dello scorso 24 agosto.

Il Giro100 sarà anche un omaggio ai suoi storici campioni, dopo la Foligno-Montefalco, la tappa Toscana partirà da Ponte a Ema, dove si trova la casa natale Gino Bartali. Due giorni dopo, si passa nella provincia di Alessandria in Piemonte, con arrivo a Tortona, dove morì Fausto Coppi, per poi ripartire il giorno dopo da Castellania, dove nacque il Campionissimo e arrivare a Oropa (provincia di Biella) dove Marco Pantani ha scritto una pagina indimenticabile di ciclismo. Avvicinandosi alle Alpi si toccherà Bergamo, città di Felice Gimondi, tre volte vincitore del Giro, per poi salire sullo Stelvio fino alla Cima Coppi. La diciottesima tappa è quella dolomitica e propone in sequenza: Pordoi, Valparola, Gardena, Pinei e Pontives. Si sconfinerà in Svizzera per la tappa numero 19, mentre per la ventesima frazione si salirà sul monte Grappa. La “crono” finale prenderà il via dal tempio della velocità, l’Autodromo Nazionale di Monza, per arrivare come vuole la tradizione in piazza del Duomo a Milano.

Un intenso percorso nella storia e attraverso il territorio, che rappresenta il raccordo naturale del connubio tra il Giro e la nostra azienda, che attraverso un milione di chilometri di linee elettriche, centinaia di impianti di generazione e i numerosi Punto Enel presenti nelle realtà locali, porta energia e servizi a migliaia di italiani.