Energia d'autore, al Punto Enel di Torino il premio Campiello Opera Prima 2016

Pubblicato il martedì, 27 settembre 2016

Tappa nel capoluogo piemontese per il tour di incontri con finalisti e vincitori del prestigioso premio letterario. Domani sera al Punto Enel di Corso Regina Margherita 267, Gesuino Némus.

Il premio Campiello, manifestazione letteraria nata nel 1962 per iniziativa degli industriali veneti, continua a essere fonte di energia e rinnovamento culturale per il nostro Paese, sin dalla prima edizione vinta da Primo Levi e il Gruppo Enel è anche quest'anno al fianco della Fondazione Il Campiello per l'organizzazione della manifestazione e del tour Energia d’autore, promosso con il supporto di Enel Energia.

Una serie di appuntamenti che, da luglio scorso, hanno visto e vedranno finalisti e vincitori della 54° edizione del Premio Campiello incontrare il pubblico in diversi Punto Enel, presenti sul territorio nazionale.

La prossima tappa del tour, la terza, è in programma a Torino, domani, 28 settembre, alle ore 19, al Punto Enel di Corso Regina Margherita 267. Protagonista, come nei due precendenti appuntamenti di Verona e Bologna, il vincitore della sezione Campiello Opera Prima, Gesuino Némus, pseudonimo di Matteo Locci, scrittore esordiente di 58 anni originario di Jerzu piccolo paese dell’Ogliastra (provincia di Nuoro).

La giuria del Campiello ha assegnato a Némus (che in sardo significa Nessuno) il riconoscimento istituito nel 2004 per dare visibilità agli scrittori all'esordio letterario, per il romanzo “La Teologia del Cinghiale”, edito da Elliot. Nella motivazione è stata sottolineata in particolare la ricchezza del linguaggio, e le molte contaminazioni con il sardo (lingua neolatina riconosciuta tra il gruppo delle lingue romanze europee), e “l'orchestrazione davvero sapiente, che sa tenere la tensione. E che approda a un finale insospettato e inatteso”.

A dialogare con l'autore al Punto Enel di Torino, ci sarà Chiara Fenoglio, studiosa di letteratura italiana, collaboratrice di La Lettura, inserto culturale del Corriere della sera, e docente a contratto presso l'Università degli Studi di Torino, Dipartimento di Scienze Letterarie e Filologiche. Un'occasione per gli appassionati di letteratura per approfondire, direttamente con l'autore, la lunga genesi del romanzo, interamente ambientato in Sardegna e incentrato sulla storia, con sfumature gialle, di due bambini che il 20 luglio del 1969, giorno del primo sbarco sulla Luna, sono testimoni di eventi tragici.

Gli incontri di Energia d'autore, sono stati ideati in collaborazione con il nostro Gruppo per riaffermare lo spirito che 54 anni fa ha ispirato gli Industriali del Veneto a dar vita al premio Campiello: uno dei pochi casi di successo in Italia di connessione concreta e strategica tra mondo dell’impresa e della cultura.

Il prossimo appuntamento del tour Energia d'autore è in programma il 6 ottobre al Punto Enel di Salerno. Ospite dell'incontro sarà la vincitrice del Premio Campiello 2016, Simona Vinci con “La prima verità”. Scopri di più sull'evento su www.enelenergia.it.