Enel con i giovani dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Pubblicato il lunedì, 5 dicembre 2016

Il Natale di Roma s’illumina con le stelle dell’Auditorium Parco della Musica, dove martedì 6 dicembre i giovani strumentisti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia – membri della JuniOrchestra - si esibiranno in un concerto sostenuto da Enel e diretto da un ospite d’eccezione: il violoncellista e compositore palermitano Giovanni Sollima.

Un artista a tutto tondo, impostosi all’attenzione internazionale dopo aver scritto ed eseguito il “Requiem per le vittime della mafia”, in occasione del primo anniversario dalla strage di Capaci. Toccherà a lui raccogliere l’eredità e il successo dell’edizione apripista dello scorso anno, svoltasi all’Auditorium Parco della Musica sotto la guida di Salvatore Accardo.

Non c’è dubbio, però, che i veri protagonisti della serata - al via dalle 19.30 nella sala Santa Cecilia dell’Auditorium - siano i 300 ragazzi della compagine giovanile ceciliana: la prima del suo genere in Italia, nata nel 2006 e vincitrice nel 2013 del prestigioso Premium Imperiale 2013. Non a caso i suoi componenti hanno raggiunto un livello d’eccellenza tale, da trovar perfettamente corrispondenza nella filosofia di sponsorizzazione Enel: portare luce ed energia anche nella cultura, con l’intento di valorizzare le leve più talentuose del nostro Paese.

In programma, musiche di Rossini, Britten, Vivaldi, ma anche di Puccini, Pergolesi, Stravinskij e Bernstein, lasciando a suggello un brano scritto dal direttore stesso Giovanni Sollima: perché il passato non faccia ombra al presente, ma aiuti a guardare là dove Enel è già pronta ad esserci.