Le smart city a La Spezia, c’è anche Futur-e

Pubblicato il venerdì, 17 febbraio 2017

Futur-e protagonista nella settimana di convegni, incontri ed escursioni organizzata a La Spezia sul tema “La smart city alla sfida del cambiamento climatico”. Nel ricco calendario degli eventi in programma nel capoluogo ligure fino al 25 febbraio, il progetto di economia circolare di Enel - legato al recupero delle sue ex centrali - rappresenta uno dei modelli di punta per il dibattito sulle vie di sviluppo sostenibile per il futuro.

Le sue modalità di gestione, infatti, hanno alla base l’adozione di strategie virtuose applicabili non solo sui singoli siti d’intervento che l’azienda ha selezionato in Italia, ma in tutti quei contesti dove occorra ottimizzare il rapporto delle risorse in gioco. Prova ne è, ad esempio, il progetto Ecoenel in Brasile, che proprio in questi giorni festeggia i 10 anni dalla nascita: la scelta di offrire sconti sulle bollette dell’elettricità dei clienti finali, in cambio di scarti riciclabili, non fa che tradurre in termini pratici i principi di risparmio e rivalorizzazione sottesi alla filosofia di Futur-e.

Sono proprio questi i temi di riflessione su cui ha invitato a confrontarsi il sindaco di La Spezia, Massimo Federici, insieme con il suo assessore alla sostenibilità ambientale e allo sviluppo economico Laura Ruocco: creare sinergie col mondo aziendale, della ricerca e delle imprese, affinché anche la dimensione pubblica possa trarre vantaggi nella sue politiche amministrative, spaziando dalla gestione porta a porta dei rifiuti alla creazione di piani energetici o di riduzione delle emissioni climalteranti, per arrivare al recupero della sentieristica locale, così come alla tutela delle colline e delle campagne urbane.

Grazie ai tanti interventi previsti durante la manifestazione, che oltre all’appoggio organizzativo del città ligure si giova del supporto dell'Associazione nazionale dei Comuni italiani della Liguria e di Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile), prenderà ulteriore forma il progetto “La Spezia 20.20”: un insieme organico di 44 interventi d’innovazione della città da completare nell’arco dei prossimi due e quattro anni, al fine di trasformarla una vera e propria smart city.