ENEL: ESAMINATI I DATI PRELIMINARI CONSOLIDATI DEL 2001

Published on lunedì, 28 gennaio 2002

Ricavi in crescita del 7% e Margine Operativo Lordo (Ebitda) in crescita di oltre il 3%. Significativo contributo dei business diversificati
Roma, 28 gennaio 2002 – Il Consiglio di Amministrazione dell’Enel, riunitosi oggi sotto la presidenza di Chicco Testa, ha esaminato i dati consolidati preliminari di gestione relativi al 2001. Il confronto è stato effettuato con i dati 2000 proformati per tenere conto dell’inclusione delle telecomunicazioni. I ricavi superano i 28.800 milioni di euro, in rialzo del 7 % circa rispetto al 2000, per effetto del significativo apporto delle attività diversificate e di Wind. Nel 2001 è stata vettoriata energia per circa 244 TWh in aumento di quasi il 3% rispetto al 2000. Nell’anno trascorso è stata venduta energia per un ammontare pari a circa 205 TWh, rispetto ai 222 TWh del 2000. Di questi, circa 27 TWh sono stati venduti sul mercato libero con una relativa quota di mercato del 34%. Il Margine Operativo Lordo è pari a circa 8.500 milioni di euro a fronte degli 8.220 milioni di euro dell’esercizio precedente, in crescita di oltre il 3%, anche grazie a Wind, che registra per la prima volta un Ebitda positivo per l’intero esercizio. L’indebitamento finanziario netto a fine anno è pari a circa 22.100 milioni di euro, in riduzione rispetto al dato proformato di fine 2000 (22.426 milioni di euro), con il rapporto debito su patrimonio stimato che si è assestato al di sotto dell’1,1. Il personale si è ridotto di oltre il 10% attestandosi sulle 72.660 unità a fine periodo, con una riduzione di circa 8.400 unità nel settore elettrico, di cui 2.388 uscite per dismissioni realizzate nell’anno.
Economico | gennaio, 28 2002

19543-1_PDF-1.pdf

PDF (0.02MB)DOWNLOAD