ENEL: SODDISFAZIONE PER L INTESA CON LA REGIONE VENETO SULLA RICONVERSIONE DELLA CENTRALE DI PORTO TOLLE

Published on venerdì, 28 marzo 2003

Roma, 28 marzo 2003 - Enel accoglie con soddisfazione l’intesa tra la Regione Veneto e la società, annunciata oggi dal presidente Giancarlo Galan, che dà il via libera alla riconversione della centrale di Porto Tolle (Rovigo), una delle più importanti d’Italia, scongiurando il rischio di black-out per una parte vitale del paese. La data concordata per la chiusura dell’impianto, il 2018, lascia il tempo necessario per la ricerca di soluzioni alternative. L’importante investimento previsto da Enel per rinnovare la centrale, grazie all’adozione delle più moderne tecnologie, riduce in modo consistente tutte le emissioni, con un effetto positivo sull’ambiente e nello stesso tempo salvaguarda l’occupazione, incrementandola per tutto il periodo dei lavori di riconversione. Inoltre, l’impiego di un combustibile sicuro e conveniente contribuirà ad abbattere i costi di produzione dell’energia elettrica in Italia, oggi tra i più elevati di Europa, con un effetto positivo sui conti delle famiglie e su quelli delle aziende, in particolare quelle piccole e medie, fondamentali per l’economia del Nord-est e di tutto il paese.
Economico | marzo, 28 2003

393634-1_PDF-1.pdf

PDF (0.02MB)DOWNLOAD